Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

Zaniolo, la mamma confida: ‘Ha pensato di smettere’

Pubblicato

in



Zaniolo, la mamma confida: ‘Ha pensato di smettere’

Per un momento aveva pensato di mollare tutto: “All’inizio aveva detto ‘ora smetto’, l’aveva presa cosi’, gli era venuto un po’ di normale sconforto”. Lo ha confidato la madre di Nicolo’ Zaniolo, Francesca Costa, raccontando lo stato d’animo del romanista dopo la visita a che ha confermato la lesione al legamento crociato del ginocchio sinistro dopo l’uscita da Olanda-Italia. Quasi 9 mesi dopo il precedente infortunio al crociato destro, per il 21enne romanista e’ stato come un macigno, insostenibile per qualsiasi giovane agli albori di una carriera che tutti prevedono brillante. “Gli hanno spiegato che ha una muscolatura molto importante e che i legamenti erano leggeri”, ha proseguito la mamma del giallorosso parlando alla trasmissione ‘Te la do io Tokyo’ su Centro Suono Sport. Poi la reazione, il moto di orgoglio: “Ora Nicolo’ dice ‘li ho rifatti entrambi e torno piu’ forti di prima’, ora la vive cosi’, e’ carico”. Oltre ai tanti attestati di affetto e vicinanza, da parte del mondo del calcio e non solo, al fianco di Zaniolo c’e’ sempre stata la Roma e la sua famiglia: “Fienga (Ceo giallorosso, ndr) e’ venuto sotto casa e hanno parlato un po’”, ha proseguito Costa. Con il club giallorosso, la famiglia Zaniolo sta riflettendo sulla cosa giusta da fare in vista dell’operazione. Nella serata del responso ha deciso di bloccare l’operazione a (“ma non per il Professor Mariani, sia chiaro. E’ solo per una soluzione psicologica, vogliamo evitare di fargli rivivere lo stesso percorso”, afferma la madre) e ragionare sulle alternative. Di tempo ce n’e’, la decisione arrivera’ al massimo “entro lunedi’, martedi’”. Esclusi gli Usa, sul tavolo al momento le opzioni si riducono all’Austria, Innsbruck per la precisione, dove opera il luminare Christian Fink alla clinica Gelenkpunkt. La stessa struttura che si e’ occupata degli infortuni dei bianconeri Chiellini e Demiral: “C’e’ una possibilita’ di andare in Austria”, ha confermato oggi Francesca Costa. Sull’infortunio di Zaniolo si e’ espresso anche il presidente della Fifa Gianni Infantino, oggi in Italia per far visita al premier Conte assieme al n.1 Figc Gabriele Gravina: “Un abbraccio a Nicolo’ Zaniolo, tornera’ sicuramente piu’ forte di prima. Quando ci sono infortuni del genere ci si pongono domande se e’ giusto o no giocare. Penso che dobbiamo imparare dalle situazioni, anche per quanto riguarda il formato e come ridurre il numero di partite in generale, dando possibilita’ di recupero”, le parole del capo del calcio mondiale. Intanto Paulo Fonseca sta cercando nuove soluzioni tattiche e oggi nell’amichevole a Frosinone si e’ goduto il 4-1 con cui i giallorossi hanno espugnato lo ‘Stirpe’. A segno Karsdorp, Under, Pellegrini e Mkhitaryan, nella ripresa il gol bandiera del Frosinone con Dionisi. Assenti Dzeko e Fazio (in odore di trasferimento al Cagliari), in campo invece oltre alla sorpresa Under, anche Mirante (alla sua prima dopo la positivita’ al Covid) e i nazionali Cristante, Pellegrini e Mancini.

 

Continua a leggere
Pubblicità

Attualità

Caso Suarez: ipotesi corruzione anche per l’esaminatore del calciatore

Pubblicato

in

Caso Suarez: ipotesi corruzione anche per l’esaminatore del calciatore

C’e’ anche Lorenzo Rocca, uno degli esaminatori di Luis Suarez tra gli indagati per concorso in corruzione per l’esame “farsa” dell’attaccante all’Universita’ per Stranieri di Perugia. La notizia e’ riportata da alcuni organi d’informazione. A Rocca – ha spiegato il suo difensore, l’avvocato Cristiano Manni – sono stati contestati solo i titoli di reato, senza alcuna descrizione dell’illecito ipotizzato.

Continua a leggere



Calcio

Genoa, positivo al Covid anche Schone: stasera si gioca al San Paolo

Pubblicato

in

Genoa, positivo al Covid anche Schone: stasera si gioca al San Paolo.

Dal secondo giro di tamponi (ieri tutti negativi) sui giocatori del Genoa e’ risultato ‘debolmente positivo’ Lasse Schone che, per sicurezza, e’ ora in isolamento cosi’ come gia’ sta accadendo per il portiere Mattia Perin. Il Genoa e’ cosi’ partito in mattinata per Napoli, dove giochera’ la seconda di campionato, senza il centrocampista danese. L’11 di Maran affronterà alle 18 la squadra di Gattuso che fa l’esordio casalingo dopo la vittoria nella prima di campionato al Tardini di Parma grazie ai gol di Mertens e Insigne.

TI POTREBBE INTERESARE ANCHE: Tutti negativi al primo tampone i calciatori del Genoa

Genoa, Maran: ‘Napoli tra squadre più forti, servirà coraggio

Continua a leggere



Le Notizie più lette

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?