Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Campania

Sanita’ privata, dal 3 agosto tre giorni di mobilitazione e presidi. Cgil e FP campania scrivono a de luca: “ci convochi per darci risposte”

Pubblicato

in



Napoli. Dopo la mancata firma per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro nella , Cgil Cisl e Uil hanno proclamato lo sciopero generale del comparto.

Dopo 14 anni di blocco del contratto non ci sono scuse per giustificare il gravissimo atteggiamento di Aris ed Aiop che si rimangiano la pre-intesa e non sottoscrivono il contratto. “Un comportamento irresponsabile e vergognoso. Chiediamo alla Regione Campania – dicono Cgil e Fp Cgil Campania – di revocare immediatamente gli accreditamenti in essere con le strutture rappresentate in Campania da Aiop ed Aris”.

In una lettera indirizzata al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, i segretari generali Nicola Ricci (Cgil Campania) e Alfredo Garzi (Fp Cgil Campania) e il segretario regionale Fp Cgil Campania con delega alla sanità privata, Marco D’Acunto, hanno chiesto un incontro urgente per conoscere le intenzioni di Palazzo Santa Lucia. La scorsa settimana Cgil e Fp Campania avevano manifestato sotto la sede di Aiop Campania, che aveva tra l’altro dichiarato lo stato di crisi del settore, mettendo a rischio migliaia di lavoratrici e lavoratori delle case di cura e delle strutture sanitarie private accreditata.

Da lunedì prossimo, intanto, scatteranno tre giorni di mobilitazione con assemblee e presidi. Si comincia lunedì 3 agosto dalle 13,00 alle 15,00 davanti ai cancelli del Clinic Center di Napoli. Martedì 4 agosto la protesta si sposterà alla Clinica Mediterranea di Napoli (dalle 13 alle 15) mentre mercoledì 45 agosto la protesta si sposterà ad Acerra nella struttura Villa dei Fiori.

Continua a leggere
Pubblicità

Cava de Tirreni

Inseguì il suo vicino fino in chiesa e lo accoltellò: arrestato 52 enne

Pubblicato

in

Cava dè Tirreni. Inseguì il suo vicino fino in chiesa e lo accoltellò: arrestato 52 enne. Deve scontare oltre cinque anni di carcere.

 

Gli agenti della Polizia di Stato di Cava de Tirreni hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore nei confronti di L.g., classe 1968, residente nella provincia di Salerno, condannato ad espiare la pena di cinque anni e quattordici giorni di reclusione. Il provvedimento è stato emesso a seguito della pronuncia di rigetto del ricorso in Cassazione avverso la sentenza della Corte d’Appello di Salerno, che già aveva condannato l’uomo.

Infatti, il destinatario della misura, L.g. , si era reso responsabile nel 2015 dei reati di tentato omicidio, lesioni aggravate, porto di armi, resistenza e violenza a p.u., nell’ambito di una violenta aggressione ad un uomo, in Cava de’ Tirreni.

In particolare, il soggetto, destinatario dell’ordine di carcerazione, aveva all’epoca dei fatti aggredito un suo vicino di casa, in Cava de’ Tirreni, colpendolo con un coltello ed una noccoliera. Il malcapitato aveva trovato rifugio in una chiesa, mentre il suo aggressore tentava ancora di aggredirlo, fino all’arrivo degli agenti che intervenivano tempestivamente ed arrestavano l’autore del reato, L.g., che, nell’occasione, si rendeva responsabile anche di resistenza e violenza nei confronti degli agenti intervenuti.

Gli agenti del Commissariato di Cava de Tirreni hanno oggi dato esecuzione all’ordine di carcerazione nei confronti del L.g., che è stato posto a disposizione dell’autorità giudiziaria ed associato presso la Casa Circondariale.

Continua a leggere



Campania

Coronavirus, oggi in Campania 171 nuovi positivi e 69 guariti

Pubblicato

in

Coronavirus sono 171 le persone risultate positive oggi in Campania.

 

Lo rende noto l’Unita’ di Crisi della Regione Campania. Sono invece 7632 i tamponi ‘processati’ nelle ultime 24 ore. Sale quindi di oltre 20 unità il numero dei nuovi positivi ma a fronte di quasi 2mila tamponi in più.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Coronavirus, calano ancora i contagi in Italia: sono 1587, ma aumentano le terapie intensive

Il totale dei positivi, in regione, dall’inizio dell’emergenza e’ dunque di 10.260 persone mentre il numero dei tamponi analizzati e’ di 540.615. Oggi non si registra alcun decesso mentre le persone, che al termine dei previsti riscontri diagnostici, sono state dichiarate guarite sono 69.

Questo il bollettino di oggi:
Positivi del giorno: 171
Tamponi del giorno: 7.632
Totale positivi: 10.260 Totale tamponi: 540.615
Deceduti del giorno: 0 Totale deceduti: 456
Guariti del giorno: 69 Totale guariti: 5.129

Continua a leggere



Pubblicità

Pubblicità

DALLA HOME

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette