HomeFlashNewsNapoli, 80enne sfrattata muore d'infarto al Cardarelli: scoppiano le polemiche

Napoli, 80enne sfrattata muore d’infarto al Cardarelli: scoppiano le polemiche

google news

Napoli, 80enne sfrattata muore d’infarto al Cardarelli: scoppiano le polemiche. ‘No,legame azzardato’. Indiretto botta e risposta tra avvocato e societa’ Napoli Servizi.

 

Una donna di 80 anni residente nel quartiere Posillipo di Napoli in un appartamento di edilizia residenziale pubblica e’ morta di infarto all’ospedale Cardarelli. Il decesso viene collegato dai parenti della signora e dall’avvocato Angelo Pisani alla lettera dell’amministrazione comunale di Napoli che le preannunciava la scadenza del suo contratto e le chiedeva di rilasciare l’immobile. “E’ morta di crepa cuore – spiega Pisani – la signora che ingiustamente il comune di Napoli voleva sfrattare nonostante la sospensione dalla sua casa legittimamente ottenuta. Spero che la magistratura faccia chiarezza e punisca i responsabili, abbiamo perso senza giustizia”. La lettera alla donna e’ stata inviata da Napoli Servizi, la societa’ del Comune di Napoli che si occupa di eseguire le disposizioni dell’avvocatura comunale.

“E’ una vicenda che parte da lontano – spiega all’ANSA Salvatore Palma, ex assessore al bilancio e ora amministratore delegato di Napoli Servizi – da una questione di legittimita’ di appartamenti erp a fitti molto bassi in via Posillipo. Parliamo di cifre intorno ai 100 euro al mese. C’e’ stata una istruttoria e noi abbiamo avuto dal Comune il compito di avviare una procedura amministrativa. Non c’e’ stato alcuno sfratto, solo una lettera che chiedeva il rilascio dell’immobile. Collegare il peggioramento delle patologie della signora all’evento di ricevere una lettera di comunicazione della scadenza del contratto mi sembra una strumentalizzazione.

Sono addolorato perche’ la povera signora e’ finita ma collegarlo alla lettera mi sembra una teoria abbastanza azzardata. Poi ci sara’ chi fara’ luce su questa vicenda che riguarda peraltro alcuni altri appartamenti nella stessa palazzina”. “Ora – spiega infatti Pisani riferendosi alle altre case – salviamo almeno la casa ed i tre bambini di Imma, altra inquilina minacciata di finire per strada dal Comune di Napoli, una donna coraggiosa che in un video lanciava l’allarme per salvare da un triste destino la sua vicina. Non mi fermero’ fino a quando non ci sara’ vera giustizia”

google news

La Newsletter di Cronache

Ogni giorno nella tua mail le ultime notizie

Leggi anche

Gimbe: “Mascherine fondamentali”. Napoli la città con più aumenti di casi in una settimana

Una "crescita esponenziale dei contagi, che non contabilizza il sommerso dei casi non dichiarati". "Quarte dosi al palo e con grande differenze regionali nelle...

Casaluce, stalking al prete: sequestrato conto corrente a maresciallo in congedo

I carabinieri della stazione di Teverola sequestrano il conto corrente bancario intestato a Giuseppe Carione, maresciallo in congedo della Guardia di Finanza di Casaluce...

Salerno, lavori alla Galleria Porta Ovest: da oggi i divieti per i mezzi pesanti

Nelle scorse settimane, la Prefettura di Salerno è stata interessata dalla ripresa dei lavori relativi al completamento della galleria “Porta Ovest”, preannunciata dal Ministero...

Paziente positivo al Covid curato con funghi, via al processo a medico no vax

Paziente positivo al Covid curato con funghi, via al processo a medico 'no vax' il ginecologo Roberto Petrella. Si è aperto al tribunale di Teramo,...
spot_img

CRONACHE TV

spot_img

IN PRIMO PIANO

Pubblicita