Curiosita e Passatempo

Giochi istruttivi per bambini, come sceglierli

Scegliere di acquistare dei buoni giochi per bambini è uno dei modi migliori per favorire lo sviluppo e la crescita psichica e motoria dei più piccoli. E’ per questo che bisogna sceglierli con cura, anche perché si sa che i bambini imparano più velocemente e sono invogliati ad imparare costantemente cose nuove soprattutto se, al contempo, si divertono. Vi sono pertanto alcuni giochi particolarmente educativi, che avvicinano il bambino a discipline come la matematica, la musica e addirittura la chimica e la fisica. Vediamo quindi come scegliere il gioco più adatto. Innanzitutto, a prescindere dalla tipologia del gioco che verrà acquistato, bisogna assicurarsi che rispetti tutti gli standard di sicurezza necessari, ed è per questo che è sempre consigliabile scegliere un negozio affidabile che fornisce prodotto dei brand migliori del settore. Puoi trovare tantissimi giochi così nel sito Giocattoli Più Venduti.

Giochi istruttivi per bambini: come scegliere i più adatti

Sin dai primi mesi di vita del bambino, uno dei giochi più sicuri e utili all’apprendimento, allo sviluppo psicomotorio e all’apprendimento delle basi della geometria sono i blocchi in legno colorati (per i quali bisogna assicurarsi che siano stati prodotti con vernici atossiche). Ovviamente, man mano che il bambino cresce cambiano le sue necessità, e i giocattoli dovrebbero rispettarle e adattarsi il più possibile ad esse. Quando avrà l’età per muovere i primi passi nell’ambiente scolastico, ad esempio, si dovrebbero scegliere giochi che aiutino a svilupparne l’intelligenza e la memoria, senza mai sottovalutare l’importanza della componente divertente e creativa, che permetteranno al bambino di prendere consapevolezza, di sentirsi più grande e lo avvicineranno al mondo scolastico. Inoltre, sarebbe bene optare per quei giochi che insegnano ai bambini a condividere le proprie cose e i propri spazi, anche se molto spesso questi stessi giochi saranno causa di scontri e litigi.

Giochi istruttivi per bambini a seconda dell’età: 5-6 anni

Come già detto, man mano che si cresce i bisogni e le necessità dei bambini (anche e soprattutto per quanto riguarda i giochi) mutano, anche piuttosto velocemente. Quando i bambini raggiungono i 5-6 anni di vita, iniziano ad immedesimarsi in altri personaggi (giochi di ruolo) appartenenti alla loro fantasia o alla loro vita quotidiana, imitando, ad esempio, i comportamenti che osservano negli adulti. Iniziano a pensare a cosa vorrebbero diventare da grandi, a volte cambiando idea ogni dieci minuti. I mestieri più gettonati sono sempre il dottore, l’astronauta, la maestra, il poliziotto etc. In ogni caso, i genitori dovrebbero spingere i bambini verso questo tipo di gioco perché attraverso di essi si riescono a riconoscere le capacità e le potenzialità del bambino. Oltre ai giochi per lo più ricreativi, di fondamentale importanza per la crescita della personalità sono anche le attività motorie e gli sport, partendo da attività semplici come una corsa nella natura o una passeggiata in bici. Allo stesso modo, sono molto utili anche tutti quei giochi che prevedono la risoluzione di problemi o l’elaborazione e il raccoglimento di dati e informazioni, come nel caso dei puzzle. Un’altra attività che non dovrebbe mai essere dimenticata è quella della lettura. Leggete assieme ai vostri bambini e circondateli di libri, in modo che queste abitudini li accompagnino anche quando saranno più grandi.

Pubblicità'

Gattuso: la partita col Sassuolo assomiglierà a quella di Barcellona

Notizia Precedente

Napoli, accoltellato in via Manso 47enne muore in ospedale: la polizia indaga sull’omicidio

Prossima Notizia