Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Scafati

Colpo di mercato dello Scafati Basket: arriva il ‘funambolo’ americano Culpepper

Pubblicato

in

culpepper-scafati


La Givova Scafati è lieta di comunicare di aver acquisito il diritto alle prestazioni sportive dell’atleta di nazionalità statunitense . In grado di giocare sia da playmaker che da guardia, il cestista trentunenne di 182 cm per 79 kg è il secondo straniero che giocherà in serie A2 con la divisa gialloblù nella prossima stagione agonistica 2020/2021.

 

Non è la prima volta che militerà per una società italiana, avendo in curriculum una buona esperienza in massima serie con la maglia di Cantù (stagione 2017/2018), durante la quale ha fatto registrare 17 punti di media a partita, conditi da 3,4 rimbalzi e 3,7 assist, e la fugace apparizione dello scorso febbraio a Pistoia, dove ha disputato, prima dell’interruzione dei campionati per la pandemia, una sola partita, realizzando 20 punti e conquistando 4 rimbalzi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Givova Scafati basket: arriva il ‘gigante’ americano Charles Thomas

E’ cresciuto cestisticamente agli UTEP Miners dell’università del Texas ad El Paso, esperienza chiusa con 19,3 punti di media, prima del debutto europeo (stagione 2011/2012) in Ucraina al Zaporizhye, con cui disputa due campionati consecutivi: il primo da 22,4 punti e 3,6 assist di media; il secondo da 21,6 punti e 4,8 assist di media. Nel 2013 si è spostato nella vicina Russia, per giocare nelle fila del Volgograd, restandovi due stagioni di fila (intervallate da una fugace apparizione nel campionato libanese con l’Al Hekmeh Beirut): la prima da 26 punti e 2,5 assist di media, risultando il miglior marcatore dell’intera VTB League; la seconda da 21 punti e 2,7 assist di media, con una importante esperienza in Eurocup.

La sua stagione 2015/2016 è iniziata invece in Francia con il Limoges e proseguita in Turchia con il Besiktas Istanbul. Si è trattenuto in Anatolia pure nel 2016/2017, per indossare la maglia del Best Balikesir (14,6 punti e 2,9 assist di media), prima della già citata esperienza italiana. Nel 2018/2019 si è diviso tra la Corea del Sud, dove ha vestito la maglia di Anyang KGC (20,9 punti e 4,1 assist di media), e la Turchia, dove invece ha difeso i colori dell’Afyon Belediyespor (14,3 punti e 3,4 assist di media).
Nell’ultima stagione, infine, ha giocato in Ucraina con il Prometey Kamianske, fatturando 20,8 punti e 4,6 rimbalzi, prima di rispondere alla chiamata di Pistoia, che ha però anticipato di poco la sospensione delle attività agonistiche per la pandemia da Covid-19.
Dichiarazione dell’atleta Randy Lechard Culpepper: «Ho accettato di giocare in serie A2 e rifiutato offerte dalla massima categoria, perché a Scafati c’è un progetto importante, valido e competitivo, di cui sono onorato di farne parte. Voglio dare il mio contributo per aiutare la società a raggiungere gli obiettivi prefissati. Sono sicuro di trovare l’ambiente e gli stimoli giusti per fare bene e prendersi belle soddisfazioni . Con piacere ritrovo Charles, con cui ho giocato insieme a Cantù e che ho già sentito telefonicamente. Sono pronto a lasciare un segno in questo campionato e in questa società».

Dichiarazione del responsabile scouting : «Abbiamo chiuso il mercato con il colpo che volevamo fare; ci serviva l’ultimo tassello e pensiamo di aver scelto il migliore possibile inserendo un giocatore come Randy, di gran talento e leadership. Ora attendiamo di avere date certe per l’inizio della stagione».

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Paura a Scafati: 196 casi covid, il sindaco chiude il cimitero nelle festività

Pubblicato

in

scafati covid chiude cimitero

Paura a Scafati: 196 casi covid, il sindaco chiude il cimitero nelle festività.

Centri anziani chiusi gia’ da due settimane e cimitero inaccessibile dal 31 ottobre al 2 novembre prossimi. Ma, in programma, c’e’ anche lo stop al mercato. Si prova anche cosi’ a fronteggiare l’aumento dei contagi da Covid-19 a Scafati, nel Salernitano, dove, dall’inizio della seconda ondata, si registrano quattro decessi. Ieri, nel comune a confine con la provincia di Napoli, si sono registrati altri 17 nuovi positivi che portano a 196 il totale dei casi, con sei nuovi guariti
“Non molliano” scrive il sindaco di Scafati, Cristoforo Salvati, mentre comunica ai cittadini un nuovo aggiornamento in merito alla situazione Covid. Il comune è ormai vicino ai 200 positivi. Dati preoccupanti che sottolineano ancora una volta quanto il virus sia ancora in circolo nella provincia di Salerno. La città dell’Agro si conferma come la più colpita in questa seconda ondata di casi. “Oggi in Campania ci sono 1541 positivi al covid 19 di cui 1453 asintomatici e 88 con sintomi – ha ricordato la fascia tricolore – mentre a Scafati abbiamo 17 nuovi positivi, 6 guariti, 4 decessi e un totale di 196 casi.” Quattro le nuove morti registrate in questi ultimi giorni. Comunicate anche sei nuove guarigioni che sembrano non consolare i tanti concittadini che nel vedere i nuovi contagi aumentare sono spaventati dall’istituzione di una zona rossa.

“La nota dolente di questa seconda ondata di contagi è la velocità con cui si sta diffondendo il virus e ciò può far saltare il nostro sistema sanitario.” Una preoccupazione condivisa da tanti, che rende necessario, ancora una volta, l’invito al rispetto delle normative anti-covid imposte al fine di arrestare e contrastare l’avanzata del virus.

Continua a leggere

Le Notizie più lette