Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio

Calcio: l’ultimo saluto a Rinaldi, 400 persone al funerale

Pubblicato

in



Oltre 400 persone hanno voluto dare l’ultimo saluto ad Andrea Rinaldi, il giovane giocatore del Legnano scomparso l’11 maggio scorso per un aneurisma cerebrale mentre si allenava nella propria abitazione. Una folla composta al centro sportivo di Cermenate, che ha rispettato le regole del distanziamento sociale imposte dal Governo per limitare la diffusione del Coronavirus. Commozione, lacrime e applausi per un ragazzo che si e’ fatto voler bene da tutti. In molti sono rimasti fuori dai cancelli del centro sportivo, perche’ la capienza di 400 posti si e’ presto esaurita. In piedi, con la mascherina al volto, rispettando i segni posizionati a terra per mantenere il distanziamento, con lo sguardo fisso alla bara bianca ricoperta dalle maglie vestite in carriera da Rinaldi cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta, amici e parenti hanno detto addio al giocatore tragicamente scomparso. Tanti i tifosi del Legnano presenti al funerale, oltre alla squadra al completo e alla dirigenza del club che ha ritirato la maglia numero 8 del giocatore e la ha consegnata alla famiglia.

Continua a leggere
Pubblicità

Benevento e Provincia

Benevento,Insigne: ‘Lukaku fa paura anche dalla tv, ma con Inter per dire la nostra’

Pubblicato

in

Calcio Benevento,Insigne: Lukaku fa paura,ma con Inter per dire la nostra

“Non abbiamo fatto ancora nulla, la montagna da scalare è alta: ci dobbiamo far trovare pronti”. Così Roberto Insigne, attaccante del Benevento, ai microfoni di Radio Punto Nuovo, torna sul successo in casa della Sampdoria. “Dopo il 2-0 non avevamo paura di niente, soprattutto per aver giocato bene i primi 20’, tenevamo sempre palla, abbiamo fatto noi la partita, ero sereno”, ha spiegato. “Questa società crede in me e con essa anche Inzaghi, io sono sempre a disposizione: se faccio quel che devo fare e lo faccio al meglio, trovo sempre spazio. Mi hanno affiancato un giocatore di qualità e di esperienza come Iago Falque, ma dirò la mia sempre. Dimostrerò a tutti che io devo giocare”. Sul tecnico Inzaghi: “È molto simpatico, tranquillo. Ha sempre voglia di fare, è un vero martello, dopo la partita stava già guardando alla prossima contro l’Inter”. “Pronti per il match? Se facciamo le cose che dobbiamo fare, come contro la Sampdoria, gestendo il gioco, potremmo dire la nostra, nonostante una squadra forte come l’Inter. Lukaku? Fa paura anche dalla tv”, ha sorriso Insigne.

 

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette