Congedi straordinari per i lavoratori pubblici e privati con figli under 12: è previsto nella bozza del decreto legge del Governo nell’ambito delle misure straordinarie per l’emergenza coronavirus. I genitori lavoratori dipendenti del settore privato e i genitori lavoratori iscritti in via esclusiva alla gestione separata potranno usufruire, per i figli fino a 12 anni di età, di un congedo straordinario per un periodo continuativo o frazionato fino a 15 giorni, con un’indennità pari al 50 per cento della retribuzione o di 1/365 del reddito. E’ questa una delle misure economiche al vaglio del Governo in queste ore. La stessa indennità è estesa ai genitori lavoratori autonomi iscritti all’Inps ed equivale al 50 per cento della retribuzione convenzionale giornaliera stabilita per legge. La fruizione del congedo è riconosciuta alternativamente a uno solo dei genitori per nucleo familiare, a condizione che non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito o in modalità di lavoro agile. Il limite di età non si applica in caso di figli con disabilità in situazione di gravità accertata, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale. Inoltre, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato con figli minori, di età compresa tra i 12 e i 16 anni, hanno diritto di astenersi dal lavoro per il periodo di chiusura delle scuole, senza corresponsione di indennità nè riconoscimento di contribuzione figurativa, con divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto di lavoro.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..