PUBBLICITA'

CalcioCronaca

Rissa dopo Udinese-Napoli, la Questura emette 11 Daspo


PUBBLICITA'

Undici Daspo sono stati emessi dal Questore di Udine nei confronti di altrettanti tifosi considerati responsabili di fatti illeciti al termine di Udinese-Napoli del 7 dicembre. I Daspo vanno da 18 mesi a 8 anni e vietano l’accesso agli impianti sportivi per le partite di serie A, B e C, anche di squadre estere, e per le partite di basket. Al termine della partita un gruppo di Ultras di casa era riuscito ad avvicinarsi al settore ospiti e al parcheggio Sud, occupato da alcuni mezzi di tifosi napoletani. Individuati gli avversari, li avevano aggrediti ed era scoppiata una rissa. Dieci tifosi dell’Udinese erano stati fermati subito dalle forze dell’ordine e condotti in Questura per l’identificazione e le prime attivita’ di indagine. Altri quattro sono stati individuati a seguito delle indagini tecniche e delle attivita’ della Digos. Si tratta di 14 uomini, tra i 18 e i 52 anni, deferiti all’autorita’ giudiziaria per la partecipazione alla rissa, alcuni di questi anche per altri fatti di reato in particolare il travisamento e il possesso di strumenti atti a offendere. Sono in corso ancora ulteriori attivita’ di indagine per accertare eventuali nuove responsabilita’ anche di tifosi napoletani.



PUBBLICITA'