Tutto pronto per il triangolare natalizio di dodgeball che si terrà lunedì 16 dicembre, dalle 17 alle 19, nella palestra dell’istituto comprensivo Denza di Castellammare di Stabia diretto dalla Prof.ssa Fabiola Toricco. In campo, alla presenza del referente zonale Castellammare-Sorrrento del CSI Catello Sinfarosa, la categoria esordienti under 11 con Skuateam, Step Over e Dodgeball Denza. Protagonisti saranno quindi anche i ragazzi di Dodgeball Denza che hanno frequentato presso la scuola il corso tenuto da Mattia Helio Federico del CSI Napoli (Centro sportivo italiano), sotto la supervisione di Alessandro Martone consigliere provinciale del CSI Napoli, nell’ambito del progetto “Panthakù. Educare dappertutto” promosso da Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini, selezionato dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Ma che cos’è il dodgeball? Alla lettera significa palla schivata, nello specifico è uno sport di squadra che nasce come evoluzione agonistica della palla avvelenata. Solitamente si gioca in sei contro sei, con cinque palloni. A inizio partita i palloni sono situati al centro della “dead zone”, fascia di 60 cm che divide le due aree di gioco, equamente distanziate; i giocatori invece sono fermi dietro la propria linea di fondocampo, pronti a partire quando l’arbitro fischia l’inizio della partita per accaparrarsi il maggior numero di palloni prima degli avversari. Il numero di giocatori che possono correre per aggiudicarsi un pallone è pari al numero dei palloni in campo. I restanti giocatori entrano in campo al seguito del fischio di inizio. L’obiettivo del gioco è quello di eliminare tutti i giocatori della squadra avversaria, o terminare il gioco con un numero di giocatori in campo maggiore rispetto alla squadra avversaria. Il triangolare sarà aperto alle famiglie affinché possano toccare con mano il lavoro che i loro figli stanno portando avanti da metà ottobre con il team di esperti del progetto Panthakù. Non solo sport, seguendo la mission di Panthakù, ma educazione a trecentosessanta gradi: il dodgeball, infatti, più di altre discipline sportive, è fondamentale per aiutare i giovanissimi a comprendere il valore del fare rete. E la rete è la filosofia che muove tutti i protagonisti di Panthakù.
LA RETE. Sono partner di progetto, insieme ad Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini capofila: Comune di Salerno, Comune di Castellammare di Stabia (NA), Comune di S.Maria Capua Vetere (CE), IC Calcedonia e IC Rita Levi Montalcini di Salerno, IC Denza di Castellammare di Stabia, IC Principe di Piemonte di S.Maria Capua Vetere, Human Foundation, Fondazione Carisal – Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana, ACLI – Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani di Salerno, Associazione Vela Centro Servizi Sociali, Acli Service Salerno, Associazione Campania Danza, Associazione Culturale Saremo Alberi – Libroteca, Associazione Compagnia del Giullare, Associazione Culturale Funneco – Culture Hub, CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Salerno, CNA Campania Nord (sedi di Napoli e Caserta), ASD Rari Nantes Nuoto Salerno, CSI – Centro Sportivo Italiano Comitati Provinciali di Salerno, Napoli e Caserta, Associazione Agape Fraterna Onlus, Associazione Casa Babylon Teatro.

Per info:

Barbara Cangiano – Storyteller/Addetta stampa locale
Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini
Tel.: 348.8043180 – Mail: barbaracangiano@yahoo.it

Antonella Spadafora – Referente di progetto
Ai.Bi. Associazione Amici dei Bambini Campania
Via Bastioni 4 c/o Caritas Diocesana – 84122 Salerno
Tel: 340 8784782 – Mail: salerno@aibi.it

“Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org



Pubblicità'

Leonardo e il Rinascimento: a Pompei si celebrano i cinquecento anni della scomparsa del genio italico

Notizia Precedente

A Sofia Loren il Capri Legend Award per la XXIV edizione di Capri, Hollywood – The International Film Festival

Prossima Notizia