Meret 6 – Esce su Lasagna che però ha tutto il tempo per batterlo comodamente. Per il resto non è molto sollecitato.

Di Lorenzo 7 – Da premiare perché è applicato e lascia il cuore su ogni pallone. Nel primo tempo agisce da terzo centrale bloccato, poi sotto di un gol viene sganciato da Ancelotti ed è un treno sulla fascia-

Manolas 6 – Non ha particolari colpe sul gol. Nella ripresa domina fisicamente, vincendo tutti i duelli con Okaka e Fofana.

Koulibaly 6 – Stringe i denti per un problema alla spalla, ma non è la gara più facile per giocare non al meglio contro la fisicità di Lasagna e soprattutto Okaka che ingaggia una decina di corpo a corpo.

Mario Rui 5,5 – Tanti palloni giocati, tanti cross al centro senza fortuna poi da un suo suggerimento rimpallato nasce la ripartenza del gol di Lasagna.

Callejon 6– L’impegno non manca, ma costruisce qualcosa solo nella ripresa quando è Di Lorenzo a lanciarlo.

Fabian 5,5 – Fatica a rientrare sul gol o a disturbare il portatore di palla. Meglio nella ripresa quando si gioca in una metà campo e può far valere la sua qualità.

Zielinski 6,5 – Nella ripresa sale nettamente di livello, sventaglia sull’esterno, si inserisce e trova il gol del pareggio che gli dà fiducia per tentare altre giocate.

Insigne 5 – Viene mandato solo sull’esterno, scambia spesso con Mario Rui ma produce quasi esclusivamente cross sterili e qualche fraseggio sterile andando all’indietro(dal 45′ Llorente 5,5 – Manca nel primo tempo su una miriade di cross. Solo la sua presenza dà maggiore consistenza in area e apre più spazi ai compagni)

Mertens 5,5 – Il recupero palla sul gol è praticamente l’unica giocata degna di nota della sua partita. Non riesce ad accendersi, tenta anche diverse giocate ma collezionando palle perse e poco altro.

Lozano 5 – Nel primo tempo è quasi l’unica soluzione offensiva con l’attacco alla profondità, ma poi non ha grande assistenza in area di rigore (dal 61′ Younes 6 – A difesa schierata, prova a dare vivacità stringendo verso il centro)

Zielinski, questo punto vuol dire fiducia

Notizia Precedente

Ancelotti, male nel primo tempo, buona la reazione nel secondo

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare