Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy

Calcio Napoli

Ulivieri: “Ammutinamento Napoli? Anche a me è capitato, ma sono andato al confronto”

Pubblicato

in



A Radio Marte nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori : “Gli incontri tra allenatori e arbitri hanno un senso e quello di ieri è stato chiarificatore perché tutti concordavamo sugli episodi, salvo due errori. E’ stato spiegato a noi e a voi le regole e possono piacere o non piacere, e qualcuna a me non garba, ma almeno adesso si conoscono. La spiegazione non era neanche facile, è stato bravissimo Rizzoli a rispondere a tutte le domande, è stato uno degli incontri più belli a cui ho assistito.

Durante l’incontro, Rizzoli e Ancelotti erano d’accordo sull’episodio Llorente. Gli arbitri dicono che c’è ancora la possibilità di sbagliare e nell’applicazione delle regole del Var e delle nuove regole sul fallo di mano c’è stato un momento di passaggio in cui hanno fatto qualche errore.

Ribadisco: l’incontro ha funzionato e l’allenatore che era presente è stato contento di esserci stato perché le spiegazioni sono state di una chiarezza eccezionale.

Se c’è un arbitro più giovane in campo e subisce il Var può anche darsi che decida l’arbitro più esperto al monitor, la regola però è che il Var dice all’arbitro in campo di andare a vedere. Non voglio difendere nessuno anche perché il Var non mi piaceva, poi dopo un periodo iniziale in cui andava tutto bene, è arrivato il cambiamento delle regole e nell’applicazione si è creata un po’ di confusione. La materia è diventata complessa, ma le spiegazioni sono state chiare.

Ammutinamento? Di fronte ad una decisione della società l’ammutinamento è molto raro, ma talvolta capita. Magari non esce pubblicamente perché si va al confronto, ma non solo a Napoli capitano episodi del genere. A me è capitato: un presidente mi disse di fare il silenzio stampa, mi opposi e alzai la voce. Poi, chiesi a lui di controllare le mie parole, ma non mi potevano togliere la voce.

Ancelotti uno scollamento con la squadra non lo crea mai e quando parlo di lui ai corsi degli allenatori, dico sempre che ha una grande dote: fa star bene i calciatori. L’allenatore deve essere dalla parte dei suoi uomini e i ragazzi lo sanno che Ancelotti è dalla loro parte”.

Continua a leggere
Pubblicità

Calcio Napoli

Napoli attesa Osimhen per l’esordio al San Paolo

Pubblicato

in

 Napoli attesa Osimhen per l’esordio al San Paolo

La vigilia agitata dalla positivita’ di Perin avvicina il Napoli all’esordio stagionale al San Paolo. Il club azzurro ha atteso le decisioni della Lega e al momento, in attesa dei risultati dei tamponi del Genoa, si gioca domani alle 18. Gattuso studia nel ritiro di castel Volturno dove tiene la squadra isolata e riflette sul modulo da oppore al Genoa. Al momento e’ possibile che tprni al 4-3-3 iniziale, schierando pero’ Osimhen al centro dell’attacco dal 1′ con Insigne a sinistra e Mertens a destra, inaugurando un nuovo tridente dopo l’addio di Callejon. La partenza sara’ probabilmente cosi’ con passaggio eventuale al 4-2-3-1 in caso la difesa del Genoa sia molto chiusa e regga. L’obiettivo sono i tre punti per arrivare alla trasferta sul campo della Juventus a punteggio pieno e giocarsela a viso aperto contro la squadra di Pirlo. Al San Paolo porte aperte per mille spettatori in tribuna centrale: non sono stati venduti biglietti ma spediti inviti dal club in particolare agli sponsor, ma un minimo di tifo ci sara’ per uno stadio che non vede spettatori dal 29 febbraio, col 2-1 sul Torino. Domani l’attesa e’ tutta per l’esordio al San Paolo di Osimhen, che molti paragonano a Cavani che al suo debutto in campionato in casa segno’ del 2-2 contro il Bari. Intanto sul mercato il Napoli aspetta la chiusura delle trattative: Milik sembra avviato verso il Tottenham, mentre Napoli e Psg sono ancora lontani su un possibile trasferimento di Koulibaly. In entrata la priorita’ resta un centrocampista di sostanza che permetta a Gattuso di passare al modulo con due soli mediani.

 

Continua a leggere



Calcio

Napoli-Genoa, gli azzurri si affidano alle decisioni della Lega

Pubblicato

in

Napoli-Genoa, gli azzurri si affidano alle decisioni della Lega

Il Napoli si affida alle decisioni della Lega di Serie A in merito alla partita contro il Genoa. Secondo quanto riferito da fonti qualificate del club azzurro, il Napoli ha infatti appreso della positivita’ di Perin, lasciando che la Lega prendesse le sue decisioni in merito alla trasferta del Genoa al San Paolo per il match di domani alle 15 che e’ stato spostato alle 18. Il club non ha inoltrato proteste alla prima decisione del Genoa di partire comunque, lasciando che il protocollo della Lega calcio facesse il suo corso che e’ infatti sfociato nei tamponi a tutti i giocatori del Genoa prima di partire per Napoli. La squadra di Gattuso attende quindi le ulteriori decisioni e al momento si prepara serenamente nel ritiro gia’ previsto a Castel Volturno per la partita in programma alle 18 di domani.

 

 

Continua a leggere



Pubblicità

DALLA HOME

Pubblicità

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci la tua email:

Gestito da Google FeedBurner

Le Notizie più lette