“Il Napoli sara’ in ritiro fino a domenica mattina, quando alcuni risponderanno alle convocazioni delle loro nazionali. Il ritiro non e’ una punizione, ma un’occasione per conoscersi meglio”. Lo ha annunciato il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis a Radio Kiss Kiss Napoli. “Non e’ -ha spiegato – un ritiro punitivo, ma costruttivo. Quando si viaggia in area vedo una squadra coesa e vorrei che questa coesione contaminasse tutti. In Serie C facevamo dei giochi di societa’ divertentissimi. E’ in ritiro che scappa il concetto di solidarieta’, ‘Uno per tutti, tutti per uno'”. Il presidente azzurro non si e’ detto preoccupato per il settimo posti in classifica: “Non mi preoccupano – ha detto – i 18 punti in classifica – ha detto – vedo un bel gruppone che alla fine e’ tutto li’. Credo che noi abbiamo avuto dei ritardi dovuti al fatto che alcuni uomini chiave hanno fatto tardi la preparazione, penso a Koulibaly, a Lozano. Poi Milik si e’ infortunato e abbiamo subito altri problemi”.

Contenuti Sponsorizzati