Koulibaly, alt al razzismo e voglia di scudetto

Kalidou Koulibaly, dopo lo sfortunato autogol commesso contro la Juve, e’ pronto a tornare in campo, con due grandi sfide: vincere lo scudetto e battere il razzismo nel calcio. Il difensore del club azzurro ha parlato dalle colonne del “Corriere dello Sport”. “L’amore di NAPOLI cura in fretta, la sconfitta di Torino non lascera’ tracce. Noi crediamo nella possibilita’ di vincere il titolo: il campionato e’ appena cominciato. La violenza dei cori si combatte con l’espulsione dagli stadi, come in Inghilterra, altrimenti saremo prigionieri di minoranze, destinate pero’ a moltiplicarsi”, ha affermato Koulibaly. “Vogliamo subito lo scudetto con il NAPOLI ma e’ arrivato il momento di sconfiggere qualsiasi forma di razzismo. Non possiamo piu’ aspettare, lo diceva Martin Luther King Jr. Maradona e’ il piu’ grande di tutti: se dice belle cose di me significa che sono davvero sulla strada giusta”, ha dichiarato il difensore senegalese con cittadinanza francese.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati