Ferisce madre e la sorella con delle forbici: giudizio immediato per un 50enne dopo l’ennesima violenza

Giudizio immediato per un 50enne di Piedimonte Matese che, lo scorso mese di marzo, aveva aggredito la madre e la sorella con un paio di forbici. La prossima settimana l’uomo dovrà presentarsi, accompagnato dal suo legale, l’avvocato Vincenzo Russo, dinanzi al giudice Francica del tribunale di Santa Maria Capua Vetere per rispondere ai reati di maltrattamenti in cucina famiglia e lesioni aggravate. Nel corso dell’udienza saranno ascoltate le vittime dell’aggressione.
Secondo l’accusa il 50enne avrebbe aggredito prima la sorella, colpendola con calci e pugni. Successivamente prese una forbice e la ferì ad una mano. Nel corso del litigio intervenne anche l’anziana madre dei due che nel tentativo di placare la folle ira dell’uomo, disoccupato, si tagliò ad un dito.
L’immediato intervento dei carabinieri evitò che la situazione degenerasse oltre, con conseguenze ben peggiori. Le due donne, in fase di denuncia, avevano riferito si trattava dell’ennesimo episodio di una scia di violenza domestica durata anni.

 Gustavo Gentile

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati