Nazionale, ‘Azzurri Legends’: esordio il 7 ottobre con Germania

Calcio Nazionale, ‘Azzurri Legends’: esordio il 7 ottobre con Germania Roma, 13 set. (LaPresse) – Scende in campo la Azzurri Legends, la Nazionale delle Leggende Azzurre: i Campioni che hanno scritto la storia dei successi della Nazionale tornano per la prima volta insieme per rappresentare il calcio italiano nel mondo, appassionare i tifosi e raccogliere fondi per progetti di solidarieta`. La ‘Azzurri Legends’ farà il suo esordio il 7 ottobre in una sfida avvincente contro la selezione tedesca Dfb-All-Stars, in programma allo stadio “Sportpark Ronhof” di Furth (ore 18.00). La gara tra leggende di Italia e Germania, organizzata grazie alla collaborazione tra Figc e Dfb che da tempo sono al lavoro su questo esordio ufficiale, sarà un revival della “classica” del calcio, tra due Nazionali tra le più titolate al mondo (8 Mondiali e 14 Finali disputate, 4 Europei, 1 Olimpiade e 1 Confederations), un confronto infinito e carico di storie e sentimenti, Passione, ricordi, emozione accompagnano i preparativi per questi 90’ a Fürth, che passeranno alla storia come la prima uscita della “Azzurri Legends”, una Squadra che sta riunendo vecchi amici, compagni di club e Nazionale, pronti a indossare di nuovo la maglia Azzurra con lo stesso entusiasmo di ieri, per tenere alto il nome del calcio italiano nel mondo. Già confermate le prime cinque Leggende che saranno della partita: Cannavaro, Pirlo, Zambrotta, Gattuso e Totti, cinque Campioni del Mondo 2006 per l’Italia, che contano insieme 484 presenze in Nazionale. Prende corpo anche la Nazionale tedesca: ci sono 4 campioni del mondo 1990, gli ex “italiani” Jürgen Klinsmann e Thomas Berthold, con Guido Buchwald e Uwe Bein; il campione d’Europa 1996 Thomas Helmer; Torsten Frings e Jens Nowotny, due reduci della sfida di Dortmund 2006. Con loro tantissime altre stelle del calcio italiano faranno parte di questa prima uscita della Nazionale delle Leggende Azzurre e saranno rivelate nei prossimi giorni fino all’inizio del ritiro quando si comporrà definitivamente la rosa della prima Nazionale delle Leggende; in tanti, infatti, hanno dato una risposta positiva all’iniziativa della Figc confermando la loro disponibilità per la gara in Germania o anche per i successivi impegni che saranno definiti dal club Italia della Figc. Ci saranno gli Azzurri del Mundial ‘82 in Spagna o quelli delle “Notti magiche” di Italia ‘90, fino ai più recenti protagonisti di Mondiali e Europei degli anni ‘90 e 2000. “Azzurri Legends”, la Nazionale delle Leggende Azzurre, fa parte del Club Italia, attraverso una struttura coordinata da Antonio Cabrini, altro Campione del Mondo del 1982, che si occupa appunto della promozione delle attività agonistiche, ma anche di attività educative nelle scuole, quelle di responsabilità sociale, coinvolgendo i calciatori e le calciatrici che, nel corso della loro carriera sportiva, hanno vestito per almeno una volta la maglia della Nazionale. Attraverso la sfida con la Germania, la Nazionale delle Leggende contribuirà anche alla raccolta di fondi per programmi di sostegno ad ex calciatori in difficoltà. Parlano i nomi, ma soprattutto parlano i numeri delle prime 5 Legends. Fabio Cannavaro: 136 presenze in azzurro, secondo di tutti i tempi dietro Buffon, Pallone d’oro, 2 titoli europei Under 21 nel 1994 e 1996, il Mondiale 2006 e il 2° posto agli Europei 2000 in Belgio e Olanda. Andrea Pirlo al quarto posto della graduatoria di presenze in Nazionale con 116 gare (e 13 reti), campione del mondo nel 2006 e vice campione d’Europa nel 2012. Gianluca Zambrotta, 98 presenze (2 gol), Campione nel 2006, 3 Mondiali (2002, 2006 e 2010) e 3 Europei (2000, 2004 e 2012) disputati in carriera. Gennaro Gattuso, anche lui Mondiale 2006, 76 presenze (1 gol), 3 Mondiali (2002, 2006, 2010) e 2 Europei (2004e 2008) disputati, oltre alla Confederations Cup 2009. Infine, Francesco Totti, 58 presenze e 9 gol, Mondiale 2006 e Campione d’Europa Under 21 nel 1996.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati