I Verdi chiedono il pagamento in una unica tranche del canone per il San Paolo

Pagamento anticipato e in una sola tranche del canone annuo di concessione dello stadio San Paolo alla societa’ sportiva Calcio Napoli, oltre alla proposta di verifica dell’ammontare della Tari giornaliera: portano la firma dei consiglieri Marco Gaudini e Stefano Buono (Verdi) gli emendamenti al testo della convenzione approvata ieri in Consiglio comunale. In particolare, la modifica proposta riguarda l’art. 12.1: in relazione al pagamento del canone, l’emendamento approvato aggiunge la corresponsione in un’unica rata anticipata 20 giorni prima dell’inizio della stagione sportiva. “Nel testo originario della convenzione non era prevista alcuna clausola di salvaguardia dell’ente – hanno dichiarato i consiglieri Gaudini e Buono e il portavoce dei Verdi Raffaele Caiazza -: in caso di inadempienza o ritardo era prevista direttamente la risoluzione. Per bilanciare le condizioni contrattuali ed evitare ritardi abbiamo proposto e ottenuto il pagamento anticipato e in un’unica rata, a meno che non venga presentata apposita fideiussione a garanzia della seconda rata, fino a un massimo di 900mila euro e da rilasciarsi entro 90 giorni dalla sottoscrizione della convenzione”. Inoltre, dal momento che nella convenzione la pulizia dell’impianto e’ a carico della Societa’ Calcio Napoli, i Verdi hanno proposto di verificare l’ammontare della Tari giornaliera come prevista da regolamento comunale, dovuta per le superfici dei locali e le aree concesse in uso esclusivo. “Nella nostra proposta c’e’ la richiesta di calcolare la Tari giornaliera – hanno concluso i Verdi – che si andrebbe ad aggiungere a quella ordinaria che il Calcio Napoli gia’ e’ tenuto a pagare per i locali che occupa nell’impianto sportivo”.

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati