Dolore al funerale del piccolo Francesco Pio, ucciso dai pitbull a Eboli

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un angelo volato in cielo troppo presto. Eboli piange Francesco Pio, il bimbo di 13 mesi strappato alla vita dalla feroce aggressione di due pitbull.

Lo zio lo teneva in braccio mentre uscivano di casa. Improvvisamente, si sono trovati davanti ai cani che lo hanno assalito. Il dolore della caduta ha fatto sì che l’uomo si abbassasse, lasciando il piccolo indifeso alla furia degli animali.

Una tragedia consumata in pochi istanti. Inutili i tentativi dello zio e del fratello di salvarlo. Il nonno, impotente al di là del cancello, ha assistito all’agghiacciante scena. Lacrime e sgomento hanno accompagnato i funerali del piccolo nella chiesa dei Santissimi Giuseppe e Fortunato di Borgo Aversana a Battipaglia.

Un dolore che unisce le comunità. Eboli e Battipaglia si sono strette nel cordoglio per la perdita del piccolo Francesco Pio. Il sindaco di Eboli, Mario Conte, ha proclamato il lutto cittadino. “Non ci sono parole per affrontare questa perdita”, ha detto commosso il parroco, padre Franco Roca.

La richiesta di giustizia. La famiglia chiede chiarezza e giustizia. “Era come un figlio”, ha dichiarato la zia Virginia D’Amaro. “A prescindere di chi sia la colpa, lui non c’è più”. Cinque persone sono indagate per omicidio colposo, tra cui la madre del piccolo. L’autopsia chiarirà la dinamica dei fatti.

Un monito per il futuro. Il sindaco Conte ha ribadito la necessità di una regolamentazione più stringente per la detenzione di cani da parte dei privati. “Serve un patentino”, ha affermato. “Resto impressionato dalla violenza dell’aggressione”.

Domani l’ultimo saluto. Domani Francesco Pio sarà sepolto nel cimitero di Salerno, nel Campo degli Angeli, dove riposano altri piccoli angeli volati via troppo presto.

Il ricordo di un sorriso. Sui manifesti funebri, il volto gioioso di Francesco Pio. “In cielo c’è un Angelo in più che sorride”, si legge. Un sorriso che resterà per sempre nei cuori di chi lo ha amato.

Una fiaccolata per stringersi al dolore. Questa sera una fiaccolata illuminerà le strade di Eboli come segno di solidarietà alla famiglia del piccolo Francesco Pio. Un dolore che non si può cancellare, ma che trova conforto nel sostegno e nell’abbraccio di un’intera comunità.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

A Sant’Antimo arrestato contrabbandiere con 115 chilogrammi di sigarette

Sant'Antimo arrestato contrabbandiere: Carabinieri sequestrano 7750 pacchetti di sigarette....
DALLA HOME

Crollo Maiorca, 4 morti e 30 feriti: al momento non risultano italiani coinvolti

Crollo Maiorca: la Farnesina è in contatto con il consolato generale di Barcellona e con il console onorario a Maiorca per verificare il coinvolgimento di cittadini italiani nel crollo di un ristorante a Palma di Maiorca, avvenuto ieri sera. Al momento, non risultano conferme di italiani tra le vittime...

Accoltella moglie e figli e rischia il linciaggio dopo l’arresto

Accoltella moglie e figli: protagonista un uomo di 35 anni. E' accaduto nella loro casa di Cianciana, in provincia di Agrigento. L'uomo ha accoltellato la moglie e i due figli, una bambina di 3 anni e un bambino di 7, la donna è riuscita a fuggire con il figlio più...

LA CRONACA

TI POTREBBE INTERESSARE