Approvato, in Giunta a Napoli, su proposta degli assessori Calabrese e Piscopo, il esecutivo per i lavori di restauro, consolidamento e miglioramento degli standard di sicurezza e fruizione della Chiesa di San Pietro a Majella, nell’ambito degli interventi del Grande Centro storico di Napoli – Valorizzazione del sito Unesco. I lavori, per un costo complessivo di circa 2 mln/?, riguardano la messa in sicurezza dell’edificio attraverso opere di consolidamento tese al miglioramento degli standard di sicurezza, la bonifica delle superfici murarie danneggiate dalle infiltrazioni d’acqua verificatesi nel corso del tempo e la valorizzazione complessiva degli spazi interni con interventi di restauro dei beni artistici. La Direzione dei lavori e’ affidata alla Soprintendenza Archeologica, Belle arti e Paesaggio. “Con l’approvazione del esecutivo entrano nel vivo i lavori di restauro della chiesa di San Pietro a Majella – dichiarano gli Assessori Calabrese e Piscopo – si tratta di un importante intervento di recupero di uno dei complessi monumentali presenti nel cuore del centro storico contribuendo alla valorizzazione dell’intera area”. (

LEGGI ANCHE  Tasso di positività al covid in campania sale al 3,2%
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Napoli, emergenza rifiuti, la IX Municipalità: «il Comune prende in giro i cittadini, in strada ancora quintali di rifiuti»

Notizia precedente

Lavoratori Jabil ancora in sciopero, presidi e gazebo

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..