Domenica 23 giugno 2019 nel giorno “SS. Corpo e Sangue di Gesù” anche a Mariglianella è
stata celebrata la “Solennità del Corpus Domini” ed è stata svolta la processione promossa dalla
Comunità parrocchiale guidata dal Parroco Don Ginetto De Simone.
Nel sentimento religioso popolare è questa una delle solennità più sentite che, oltre ad offrire ai
fedeli l’occasione della Processione Eucaristica è assolvimento di un obbligo da parte della
Chiesa. Le sue origini ci portano al Belgio del XIII secolo ma l’estensione a tutta la Chiesa 
avvenne con la bolla “Transiturus de hoc mundo” dell’undici agosto 1264 di Papa Urbano IV il
quale istituì così la Solennità del Corpus Domini come festa di precetto.
A Mariglianella, dopo la Celebrazione Eucaristica officiata da Don Vincenzo Tramontano la
Comunità dei fedeli si disponeva al seguito di Don Ginetto, recante l’ostensorio sotto il
baldacchino, tutti pronti a percorrere con Gesù le strade del paese con una sosta di preghiera su
Via Materdomini nei pressi della storica Scuola Elementare.
A conclusione della Processione del Corpus Domini, il Parroco Don Ginetto De Simone, nella
Insignita Chiesa di San Giovanni Evangelista, ha così contemplato l’Eucaristia prima della sua
riposizione in tabernacolo: “Camminare o Gesù, sostare ai piedi di Gesù; attraversare la vita,
o Gesù; essere dentro gli avvenimenti, o Gesù; guardare, o Gesù; amare, o Gesù. Tu mi sei
necessario o Signore. Tu sei necessario alla mia vita, alla nostra casa, alla nostra famiglia,
alla nostra Comunità, alla Nostra Chiesa che vive per Fede eterna”.
Alla Processione del Corpus Domini hanno partecipato le Suore Domenicane di Maria SS
dell’Arco presso la Chiesa Madonna della Sanità; i rappresentanti dell’associazionismo civile e
religioso; i rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, il Sindaco, Felice Di Maiolo, gli
Assessori Arcangelo Russo e Felice Porcaro; il Vice Comandante della Polizia Municipale,
Luogotenente Geppino Petrella, i Responsabili dei servizi comunali, UTC. Ingegnere Arcangelo
Addeo; Affari Generali, Dott. Francesco Principato; il giornalista Antonio Castaldo dell’Ufficio
Stampa. Il servizio di vigilanza, precedentemente predisposto dal Comandante PM. Ten.
Andrea Mandanici, lungo tutto il percorso è stato assicurato dai Vigili Urbani con la
collaborazione del Gruppo Comunale di Protezione Civile che si avvale della costante opera di
volontariato dell’Ing. Orsino Menichini.
Il Sindaco di Maiolo e gli amministratori comunali a fine processione hanno espresso al
Parroco Don Ginetto il loro ossequioso saluto.

LEGGI ANCHE  L'assessore regionale Caputo dato per morto e lui su Fb 'sono vivo'
ADS



Siamo la redazione di Cronache della Campania. Sembra un account astratto ma possiamo assicurarvi che è sempre un umano a scrivere questi articoli, anzi più di uno ed è per questo usiamo questo account. Per conoscere la nostra Redazione visita la pagina "Redazione" sopra nel menù, o in fondo..Buona lettura!

Jabil, Oddati(Pd): ‘Altra crisi dopo Whirlpool, il Governo fallisce ancora’

Notizia precedente

Inaugurato il Capitolo BNI “Castello Doria” ad Angri

Notizia Successiva

Ti potrebbe interessare..