Napoli, Verdoliva ‘chiude’ gli ospedali alle visite: una sola volta al giorno dalle 13 alle 15

Napoli. Cresce la protesta negli ospedali dell’Asl Napoli 1. Da stamane nelle mani dei vigilante e dei responsabili dei reparti è arrivata una direttiva firmata dal commissario Ciro Verdoliva secondo la quale dal prossimo 20 maggio l’orario di visita ai degenti si limita alla sola fascia oraria dalle 13 alle 15 e solo nei festivi c’è la seconda fascia dalle 17 alle 19. Sorpresa e preoccupazione per come si riusciranno a gestire le annunciate proteste dei familiari dei degenti abituati a far visita ai propri cari due volte al giorno e comunque nei due orari storici. Contrarietà verso la direttiva hanno annunciato le associazioni di diritti degli ammalati che parlano di “limitazione della libertà personale”. Ma soprattutto una situazione di difficile gestione in maniera particolare per i vigilante che sono quelli che per primi si trovano di fronte gli utenti e che inevitabilmente saranno investiti dalle loro proteste.La direttiva di Verdoliva arriva due giorni dopo la levata di scudi del governatore della Campania, Vincenzo De Luca contro “le passerelle” dei politici negli ospedali. Un chiaro riferimento alle visite dei ministri Salvini, Grillo e Di Maio, oltre ad altri politici , fatte alla piccola Neomi in questo periodo di campagna elettorale.

Carlo Landolfi

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati