Inter, Icardi e il fair play finanziario

La morsa del fair play finanziario svanisce, e intanto in casa Inter continua a tenere banco il caso Icardi e sullo sfondo l’obiettivo Champions ancora da conquistare. Un avvicinamento delicato alla sfida con il Napoli, che puo’ essere decisiva per il futuro nerazzurrro. Il fair play finanziario, invece, sembra poter rappresentare il passato, almeno in parte. L’Uefa ha infatti ufficializzato che il club e’ uscito dal settlement agreement, avendo rispettato tutti gli obblighi economico-finanziari nelle ultime stagioni. Decisione che libera le mani del club sul mercato, ma non completamente, visto che va pur sempre rispettato l’obbligo del -30 nel triennio per tutte le societa’ d’Europa: per la stagione in corso c’e’ cosi’ il rischio di dover ricorrere a plusvalenze corpose, soprattutto nel caso in cui l’esonero di Spalletti portasse ad una buonuscita (con Conte sempre alla finestra, nonostante l’esonero di Allegri gli abbia potenzialmente riaperto le porte della Juventus). La decisione dell’Uefa ”dimostra la solidita’ della societa’, la crescita del Club e il rafforzamento della sua posizione finanziaria nel corso degli ultimi anni, supportata da un approccio che e’ stato di totale adempimento alle regole imposte”, ha commentato la societa’ in un comunicato. ”E’ importante – conclude la nota -che il Club continui a rispettare il regime di normale monitoraggio del Fair Play Finanziario UEFA e prosegua nella strategia di attenta gestione finanziaria che ha caratterizzato gli ultimi esercizi”. Nel giorno dell’ok da parte dell’Uefa ai conti, l’ex capitano si espone pubblicamente, dichiarando la sua volonta’ di rimanere in nerazzurro. ”Ho piu’ volte comunicato alla societa’ la mia intenzione di rimanere all’Inter, questa e’ la mia famiglia”, cosi’ ha scritto Icardi sul suo profilo Instagram. Messaggio chiaro, in risposta ai rumors della stampa secondo cui accetterebbe la cessione solamente se fosse alla Juventus. ”Capisco gli interessi della stampa di vendere notizie false, ma piu’ che chiarire le cose personalmente non posso fare. Il tempo dira’ chi ha detto la verita’. Forza Inter, sempre”. Parole che sembrano nascondere una chiara messaggio ai tifosi da parte di Icardi: se saro’ ceduto, sara’ per una scelta della societa’. Frasi che arrivano nelle ore dell’avvicinamento alla sfida con il Napoli di domenica al San Paolo, dopo il caso di Joao Mario ieri in allenamento (gia’ rientrato tuttavia, visto che il portoghese oggi si e’ allenato con il gruppo). L’Inter deve ancora conquistare la qualificazione in Champions, distante tre punti, e non ottenerli contro gli uomini di Ancelotti potrebbero portare ad una sfida da dentro o fuori contro l’Empoli nell’ultima giornata. Una situazione che Spalletti vuole evitare a tutti i costi.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati