Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Area Vesuviana

Ottaviano, torna ‘La montagna ci invita’. Escursione sul Vesuvio

Pubblicità'

Pubblicato

il

ottaviano


Pubblicità'

Torna ad Ottaviano “La montagna ci invita”, l’escursione lungo i sentieri del Vesuvio organizzata dall’amministrazione comunale e dall’ufficio “verde pubblico” del Comune. Appuntamento a sabato 27 aprile, per una passeggiata sul Somma Vesuvio e per riscoprire la straordinaria bellezza dei suoi paesaggi e l’immenso patrimonio naturalistico. La partenza è prevista per le 10, da via Valle delle Delizie, nei pressi del ristorante Villa Giovanna. Da lì i partecipanti raggiungeranno Largo della Legalità, dove verrà celebrata la Santa Messa da tutti i parroci della comunità ottavianese.  Le persone con disabilità saranno accompagnate da auto autorizzate. Seguirà un buffet, offerto da alcuni esercenti del posto.

“Anche quest’anno l’escursione avverrà nel pieno rispetto dell’ambiente: i rifiuti verranno differenziati e poi portati in città per essere smaltiti, lasceremo il territorio pulito come abbiamo sempre fatto. La nostra manifestazione vuole essere un invito ai cittadini a prendersi cura del Vesuvio, a considerare la nostra “montagna” una risorsa di inestimabile valore e a rispettarla sempre, isolando gli incivili”, spiega il consigliere delegato al verde, Vincenzo Caldarelli.

Continua a leggere
Pubblicità

Area Vesuviana

Inseguito da Brusciano a Napoli: 33enne arrestato dai carabinieri

Pubblicato

il

inseguito da brusciano carabinieri
inseguimento napoli

Brusciano. Ingaggia un inseguimento con i carabinieri e ne ferisce due prima di essere arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Una lunga corsa dal quartiere 219 di Brusciano fino al centro direzionale di Napoli per evitare i controlli delle forze dell’ordine: protagonista un 33enne incensurato che non si è fermato all’alt di una pattuglia della stazione di Brusciano che aveva notato un’auto percorrere le strade del quartiere popolare “219”. L’uomo, L. D. F., 33enne napoletano incensurato, non si è fermata e ne è nato uno spericolato inseguimento. La fuga è terminata a Napoli – nei pressi dell’uscita del centro direzionale della strada statale 162.
I carabinieri – approfittando del traffico che ha bloccato il 33enne – sono scesi dalla gazzella e sono riusciti a bloccare l’uomo dopo aver vinto la sua resistenza. E’ stata rinvenuta e sequestrata la somma contante di 1500 euro ed un telefono cellulare. L’uomo – arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale – è in caserma in attesa di giudizio. Ai 2 carabinieri coinvolti nella colluttazione con il fuggitivo è stata diagnosticata una prognosi di 5 giorni.

Pubblicità'

Le Notizie più lette