Universiadi, de Magitris soddisfatto ma Cantone…

Il sindaco di NAPOLI, Luigi de Magistris, ha visitato stamattina il PalaVesuvio a Ponticelli dove sono in corso diversi interventi in vista delle Universiadi di luglio. ”Sono molto soddisfatto – ha detto il sindaco – dei lavori che si stanno compiendo sugli impianti sportivi destinati alle Universiadi. Al PalaVesuvio i lavori sono nel vivo e tra un paio di mesi dovranno terminare”. De Magistris ha spiegato che si tratta di interventi ”imponenti che restituiranno alla fruizione collettiva non solo di Ponticelli e di NAPOLI ma dell’area metropolitana una parte di quell’impianto ormai chiuso da anni”. Interventi di ristrutturazione e riqualificazione che – ha evidenziato de Magistris – ”ci permetteranno di lasciare questi impianti rinnovati alla citta’, ai nostri atleti e ai giovani sportivi che con difficolta’ sono nati e si sono consolidati campioni in strutture ormai vetuste. Se non ci fosse stata questa opportunita’ data dalle Universiadi non sono come avremmo fatto perche’ per simili interventi servivano tante risorse pubbliche. La Fisu sceglie NAPOLI per quello che rappresenta nel mondo grazie alla sua cultura, allo sport, alla sua immagine e alla vivacita’ del suo popolo”.

Cantone, bene Basile, ma risultati alla fine “Mi auguro che il ruolo dell’Anac nelle Universiadi sia stato positivamente svolto, da quando c’e’ Basile c’e’ stata una inversione positiva nella corsa, ma alla fine si vedra’ il risultato, se le Universiadi si fanno e’ un buon segno. Se non si dovessero fare diventa difficile dire abbiamo fatto bene”. Lo ha detto il presidente dell’Anac Raffaele Cantone a margine della presentazione del suo libro “Corruzione e anticorruzione. Dieci Lezioni”, all’Universita’ Suor Orsola Benincasa di Napoli. “Leggevo commenti preoccupati – ha detto Cantone – sul fatto che molte attivita’ di contorno alle Universiadi non siano state fatte. Io mi auguro che Napoli non faccia brutte figure che non si puo’ permettere. Ma e’ anche vero anche che l’alternanza dei commissari, certe scelte fatte non correttamente all’inizio, rischiano di mettere in discussione il lavoro di Basile che valuto positivo”.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati