Scappato dalla guerra in Nigeria muore per ‘troppo lavoro’ nei campi del Casertano

Asowata Wisdom scappa a 24 anni dalla guerra in Nigeria e muore “sottopagato e sfruttato” in una campagna del casertano. Oggi i ai funerali c’era anche il Sindaco.
Questa purtroppo è in sintesi la tragica storia di un giovane nigeriano. Era arrivato a Sant’Arpino da pochi mesi. Dopo aver attraversato tutto il mare Mediterraneo per raggiungere prima la Sicilia e poi la Campania. Sperava in un futuro migliore. Ed invece la sua vita è finita ad appena 24 anni. Era scappato dalla guerra in Nigeria, per cercare una vita migliore ed invece ha trovato la morte.
Ha lavorato per tutti questi mesi in Italia in un terreno agricolo, e lì ha trovato anche la morte. Ufficialmente è deceduto per una ‘morte accidentale’ mentre stava lavorando lo scorso 11 marzo. La sua salma, dopo l’autopsia al Policlinico di Napoli, stamattina è tornata a Sant’Arpino per i funerali. Presente al funerale anche il sindaco Giuseppe Dell’Aversana e alcuni componenti dell’amministrazione comunale.
Asowata Wisdom, 24enne nigeriano, è stato salutato da decine di persone che hanno voluto ricordarlo l’ultima volta: “Era un bravissimo ragazzo, lavorava dalla mattina alla sera per poter inviare un po’ di soldi alla sua famiglia”. Ma nei pochi mesi di lavoro non ci era ancora riuscito, anche a causa della paga ‘da fame’. Asowata Wisdom era un ragazzo di 24 anni, morto di lavoro, nella campagna di un paese straniero, lontano dalla sua Africa. Che non potrà riabbracciare neanche da morto.

 Gustavo Gentile

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati