Avellino; 21 mila prodotti cinesi sequestrati

Oltre 21 mila prodotti elettronici, per un valore di 600 mila euro, sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Avellino in un deposito di stoccaggio merci di Sirignano, in provincia di Avellino. La merce sequestrata e’ composta in prevalenza di batterie al litio per smartphone, acquistate in Cina e prive di marchi, che sarebbero state messe in commercio con i loghi contraffatti dei marchi più noti nel settore della telefonia. Molte migliaia anche le cover per telefoni cellulari, prive delle confezioni originali e catalogate per marchi che venivano commercializzate on line attraverso piattaforme di e-commerce. Sequestrate anche attrezzature per la riparazione di componenti elettronici. I militari hanno anche individuato all’interno del deposito due operai risultati completamente in nero. Il titolare e’ stato denunciato alla Procura di Avellino per ricettazione e vendita di materiale contraffatto e segnalato alla Camera di Commercio e all’Ispettorato del lavoro per l’utilizzo di manodopera irregolare.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati