Marco Paoloni, ex portiere della Cremonese, societa’ di calcio che ora milita in serie B, e del Benevento, sedo’ i suoi compagni di squadra versando l’ansiolitico Minias nelle bottiglie dell’acqua minerale, percio’ deve scontare 3 anni e un mese di reclusione. La richiesta e’ stata formulata oggi davanti al tribunale di Cremona al termine della requisitoria nel processo sul calcioscommesse a carico dell’ex calciatore. Paoloni e’ accusato di adulterazione e lesioni. Il portiere avrebbe compiuto il reato durante l’intervallo della partita Cremonese-Paganese di Lega Pro, disputata il 14 novembre 2010 allo stadio Zini di Cremona. L’obiettivo era stordire i compagni perche’ vincesse la squadra avversaria. La partita fini’ 2 a 0 per la Cremonese.

Karl Lagerfeld, icona dell’alta moda, è morto a Parigi a 85 anni

Notizia Precedente

Sarri, l’addio al Chelsea sembra dietro l’angolo

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..