Giovane rapinatore ucciso e bruciato in auto nel Beneventano: due arresti

Due persone sono state arrestate per l’omicidio di Valentino Importa, il 26enne di Montesarchio in provincia di Benevento, avvenuto il 4 maggio del 2018. I provvedimenti restrittivi sono stati firmati dal gip del tribunale di Benevento, dopo un’indagine dei dei carabinieri della compagnia di Montesarchio e del nucleo investigativo di Benevento. Il cadavere del giovane fu trovato all’interno di un auto bruciata sul monte Taburno, in località Ceppino di Tocco Claudio. Imporota era indagato per la rapina messa a segno lo scorso 10 aprile nel centro caudino, in seguito alla quale aveva perso la vita un anziano di 83 anni. A maggio scorso era stato arrestato il presunto complice di Improta ovvero Paolo Spitaletta, pregiudicato 49enne di Tocco Caudio accusato di rapina e omicidio preterintenzionale

La Redazione
Contenuti Sponsorizzati