5 consigli per risparmiare online

Grazie allo shopping online, il risparmio è diventato un’opportunità a disposizione di tutti. Tale vantaggio viene amplificato ancora di più grazie al servizio che viene messo a disposizione da Prezzo8, il portale online che è nato per aiutare gli utenti del web a spendere meno nei propri acquisti e a individuare il prezzo più basso tra i numerosi negozi presenti in Rete. Il sito è a tutti gli effetti un motore di ricerca, che aggrega i prodotti in vendita su oltre 400 siti, per un totale di più di 1 milione e 600mila referenze. Grazie al portale, non solo è possibile mettere a confronto le varie offerte in pochi clic, ma se lo si desidera si ha anche l’opportunità di venire informati ogni volta che il prezzo di questo o quel prodotto si abbassa.

I segreti per risparmiare: i prodotti ricondizionati

Prezzo8, però, non è il solo accorgimento che si può adottare per risparmiare online. Un altro comportamento che vale la pena di mettere in pratica è quello che prevede di acquistare i cosiddetti prodotti ricondizionati, o comunque articoli di seconda mano. Grazie a questa modalità di azione, è possibile risparmiare anche centinaia di euro – per esempio quando si tratta di comprare uno smartphone – senza che si sia costretti ad attendere le promozioni proposte da uno specifico brand o da un certo negozio. Ma non si tratta solo di articoli tecnologici: anche i capi di abbigliamento usati assicurano un notevole risparmio e, in più, sono caratterizzati da quel tocco vintage che va tanto di moda nell’era dello shabby chic.

I coupon e le promozioni

Il risparmio è concreto anche per chi si mette in cerca dei buoni sconto, coupon che si possono trovare in riviste e giornali. Certo, l’attività presuppone un certo investimento in termini di tempo, dal momento che i coupon cartacei devono non solo essere individuati e selezionati, ma anche tagliati e conservati fino a quando non verranno usati. Più facile è il compito se ci si affida ai codici sconto online, che si basano sullo stesso principio ma assicurano una maggiore comodità. Si tratta di codici alfanumerici che devono essere digitati nel momento in cui si completa un acquisto online (vale a dire quando i prodotti vengono inseriti nel carrello): essi consentono di beneficiare di una promozione a tempo o di usufruire di una percentuale di sconto.

I buoni regalo 

Un ulteriore accorgimento da ricordare chiama in causa i buoni regalo scontati. Esistono, infatti, diversi portali Internet che mettono in vendita a prezzi più bassi rispetto a quelli nominali i buoni regalo. Per esempio, per fare shopping su Amazon, si potrebbe trovare sul web un buono di 100 euro a un costo di 90 euro. Dietro non c’è alcuna truffa, ovviamente: semplicemente, nella maggior parte dei casi si tratta di persone che si ritrovano dei buoni regalo che non hanno in mente di impiegare, e che quindi vendono a un prezzo scontato per monetizzare.

Lasciare il carrello

Infine, c’è un ultimo trucco che garantisce risultati sorprendenti dal punto di vista del risparmio: è quello che prevede di abbandonare il carrello. Che cosa vuol dire? Banalmente, dopo aver aggiunto al carrello dell’e-commerce gli articoli che si è intenzionati a comprare, occorre iniziare il processo di acquisto per poi uscire dal sito: è molto probabile che già dopo qualche ora, o comunque dopo alcuni giorni, il sito invierà un messaggio di posta elettronica in cui viene proposto uno sconto per il completamento dell’ordine. In più, agendo in questo modo si ha tempo per capire se si ha davvero bisogno di quegli articoli e se l’acquisto che si vuole concludere è realmente utile.

Contenuti Sponsorizzati