Migranti: no al decreto sicurezza,in 300 in piazza a Benevento

Oltre 300 persone si sono riunite spontaneamente davanti alla Prefettura di Benevento per manifestare il proprio dissenso “alle pratiche anti-migranti del Ministro dell’Interno” e per chiedere all’Europa “una nuova visione di pace e di solidarieta’ tra i popoli, per difendere l’importanza della buona accoglienza dei migranti attraverso un sistema che funziona, quello degli Sprar”. Con l’hashtag #apriteiporti si sono riunite 50 sigle tra comuni, associazioni, enti e cittadini che hanno formato il coordinamento Sannio Antirazzista, nato proprio con l’intento di fare rete tra le diverse realta’ provinciali. “La nostra carta costituzionale – ha detto Pasquale Basile, uno degli animatori del coordinamento – difende i principi di inclusione, solidarieta’ e uguaglianza. Oggi questi valori fondamentali sono sotto attacco”. “Le relazioni umane sono al centro dei nostri porti, siamo porti di terra – ha aggiunto Angelo Moretti, Consorzio “Sale della Terra” ed altra anima di Sannio Antirazzista- Ogni volta che vorranno chiudere un porto, ogni volta che vorranno calpestare i diritti umani delle persone, incontriamoci in questa piazza per manifestare”.

Contenuti Sponsorizzati