Le Pagelle azzurre

Meret 7 – Protagonista su un colpo di testa di Milinkovic-Savic e su un tiro di Immobile, facendosi trovare pronto.

Malcuit 6 – Risponde ancora presente. In fase propositiva sfoggia tecnica e progressione.

Albiol 6,5 – Stringe i denti nonostante qualche acciacco e risulta fondamentale per la linea difensiva.

Maksimovic 6,5 – Domina sul gioco aereo ed è attento ed elegante in uscita.

Mario Rui 6,5 – Quando viene coinvolto può pennellare cross di grande qualità al centro, come quello per il primo palo di Milik e poi per Zielinski nell’assist per il secondo.

Callejon 7,5 – Si sblocca, finalmente. Bravo a inserirsi a mille all’ora ed a trovare stavolta la porta. Nella ripresa la traversa stoppa anche la prima doppietta stagionale.(dall’87’ Hysaj sv – Prezioso nel finale nell’allontanare la minaccia su un paio di palloni alti nella sua zona)

Diawara 6,5 – Cresce alla distanza, mostrando anche qualche buona geometria oltre ai recuperi (dal 71′ Verdi 6 – Una ventina di minuti con diverse percussioni di qualità e velocità per vie centrali)

Fabiàn 7,5 – Da centrale, nel vivo del gioco, domina la partita. Mai una giocata banale, saltando avversari e trovando varchi e corridoi che nessun altro giocatore in campo riesce a vedere.

Zielinski 6 Diverse ottime cose, come l’intesa con Milik sul palo di testa, ma anche qualche passaggio a vuoto.

Mertens 6- Non è al meglio e si vede. Nonostante questo non si risparmia in pressione, crea scompiglio e serve l’assist per il gol di Callejon (dall’82’ Ounas 6 – Ha un buon impatto nonostante i pochi minuti. Alla prima palla doppio passo e tiro, alla seconda sfiora il gol con una bella girata)

Milik 8- Primo tempo spettacolare, colpendo due legni con una sassata al volo di mancino che per poco butta già la porta ed un colpo di testo in tuffo che viene salvato sul palo. Sull’ennesima pennellata su punizione però non basta neanche Lucas Leiva che si aggiunge sul palo.

Renato Pagano
Contenuti Sponsorizzati