Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità

Seguici sui Social
Privacy Policy Cookie Policy


Attualità

Trasportavano eroina e cocaina nelle conserve di pomodoro: arrestate due donne

Pubblicato

in


PUBBLICITA

Ovuli di eroina e cocaina nascosti nelle lattine di conserva di pomodoro. A scoprirli sono state le unita’ cinofile antidroga della Guardia di Finanza di , durante alcuni controlli lungo le barriere autostradali dell’autostrada del Brennero: sequestrati 4 chili e mezzo di sostanza stupefacente, tra eroina e cocaina, mentre sono state arrestate due cittadine nigeriane che fungevano da corriere. Durante i controlli su un pullman di una nota societa’ internazionale ‘low cost’, che stava effettuando una delle soste di tappa previste sulla tratta Monaco-Roma, i cani antidroga hanno individuato nel vano destinato al deposito dei bagagli un borsone di colore scuro: i finanzieri lo hanno aperto e hanno trovato all’interno 8 grandi lattine di conserve di pomodoro con marche straniere. Poiche’ nessuno tra i viaggiatori dichiarava di essere il proprietario di quella borsa, i finanzieri hanno chiesto ai passeggeri di scendere dal bus e prendere i propri bagagli: a lasciare il borsone sono state, alla fine, due cittadine nigeriane che, messe alle strette, hanno dovuto ammettere, tra le lacrime, di esserne le legittime proprietarie. Certi di avere a che fare con due ‘corrieri’, data l’insistenza dei cani antidroga nel segnalare la presenza di stupefacente all’interno delle lattine, i finanzieri hanno consentito la ripartenza del pullman e hanno condotto le due nigeriane in caserma per proseguire i controlli. Una volta aperte le lattine di conserva, all’interno, tra la polpa di concentrato di pomodoro, sono subito apparse decine e decine di ovuli termosaldati del peso di circa 50 grammi l’uno che si sono rivelati contenere cocaina ed eroina. Le due nigeriane sono state quindi identificate: una ha 23 anni ed e’ residente a Napoli, l’altra ventenne, risiede a Verona. Entrambe hanno un regolare permesso di soggiorno in Italia. Le due donne sono state portate all’ospedale Santa Chiara di per essere sottoposte a una radiografia: la 23enne ha rivelato di avere nello stomaco una cinquantina di ovuli, che ha espulso naturalmente nel corso della nottata, prima di essere condotta nella sezione femminile delle carceri di Spini di Gardolo. L’altra, invece, dalle analisi precedenti la radiografia, ha scoperto di essere incinta, e quindi, poiche’ le donne in stato interessante non possono essere sottoposte ai raggi X ne’ a misure cautelari in carcere, la stessa e’ stata denunciata a piede libero e dopo essere stata trattenuta per accertamenti medici in ospedale e’ stata rilasciata. Nel complesso, sono stati sequestrati 130 ovuli, una cinquantina dei quali trasportati nello stomaco della 23enne nigeriana e 4,5 chili di sostanza stupefacente, suddivisa in 3,5 kg di eroina e un chilo di cocaina. Il valore complessivo sul mercato illecito dello spaccio avrebbe fruttato, tagliando opportunamente le sostanze stupefacenti prima di metterle in vendita, circa 400 mila euro.

Continua a leggere
Pubblicità

Coronavirus

Coronavirus, morto ad Avellino turista francese sbarcato a Napoli

Pubblicato

in

ospedale moscati avellino

 E’ morto nel Covid Hospital dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino il 78enne turista francese sbarcato da una crociera a Napoli e giunto al pronto soccorso dell’ospedale irpino a bordo di un’ambulanza lo scorso 14 ottobre.

Risultato positivo al coronavirus, il 78enne è stato ricoverato al Covid Hospital, dove il 16 ottobre è stato intubato. Grazie alla collaborazione di un mediatore culturale, la figlia dell’uomo, arrivata dalla Francia qualche giorno dopo il ricovero del padre, è stata puntualmente aggiornata sulle condizioni di salute del paziente.

Nel pomeriggio si è registrato anche un secondo decesso nel Covid Hospital del “Moscati” di Avellino: si tratta di una donna di 79 anni di Baiano (Avellino), giunta ieri al pronto soccorso. Già in sorveglianza sanitaria per positività al coronavirus, è stata ricoverata in terapia subintensiva.

Continua a leggere

Primo Piano

Nuovo record di casi covid in Italia: oggi 26.831 e 217 decessi

Pubblicato

in

Nuovo record di casi covid in Italia. Oggi sono 26.831 i nuovi casi registrati (ieri erano 24.991), con il nuovo record di tamponi, 201.452 (meno di 3mila piu’ di ieri).

In aumento i decessi, 217 contro i 205 di ieri, per un totale di 38.122. E’ quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute.

Ieri i nuovi casi erano stati 24.991 con 198.952 tamponi (indice tra nuovi casi e tamponi era del 12,56%), martedi’ 21.994 nuovi casi con 174.398 tamponi (indice al 12,6%) e lunedi’ 17.012 nuovi casi con 124.686 tamponi (indice al 13,6%). È quanto emerge dal quotidiano bollettino sul coronavirus emesso da Protezione civile e ministero della Salute.

Ancora un balzo dei pazienti in terapia intensiva per Covid-19 in Italia. Sono 115 in piu’ nelle ultime 24 ore (ieri l’aumento era stato di 125), secondo i dati del ministero della Salute, per un totale di 1.651 persone in rianimazione. Nei reparti ordinari ci sono ora 15.964 pazienti, con un incremento di 983 unita’. Gli attualmente positivi sono arrivati a 299.191, ben 22.734 piu’ di ieri. Di questi, 281.576 sono le persone in isolamento domiciliare. I guariti sono 279.282, in aumento di 3.878 rispetto a ieri.

La regione con piu’ casi e’ sempre la Lombardia, anche se in calo di circa 200 (+7.339), seguita da Campania (+3.103), Piemonte (+2.585), Veneto (+2.109), Lazio (+1.995) e Toscana (+1.966). Le uniche due regioni con una crescita a due cifre sono Basilicata (+86) e Molise (+94). Il totale dei contagiati dall’inizio dell’epidemia sale a 616.595.

In aumento i guariti, 3.878 contro i 3.416 di ieri, per un totale di 279.282, mentre il numero degli attualmente positivi si impenna (+22.734 contro +21.367 di ieri), arrivando a sfiorare i 300mila malati, per l’esattezza 299.191. Di questi, 281.576 sono in isolamento domiciliare, 21.636 piu’ di ieri. Infine, la percentuale di positivita’ sul totale dei tamponi sale oggi al 13,31%, contro il 12,56% di ieri.

Continua a leggere

Le Notizie più lette