Un uomo e’ morto ed un’altro e’ rimasto ferito in un agguato alla periferia di Bari, in via Trisorio Liuzzi, nel quartiere Carbonara. Secondo una prima ricostruzione, si sarebbero fronteggiati a colpi d’arma da fuoco gli occupanti di una vettura ed i passeggeri di una moto, ed entrambi i mezzi, durante l’inseguimento tra numerose vetture, si sono poi scontrati, coinvolgendo anche un’altra auto. Sull’asfalto e’ rimasto il corpo di un uomo, mentre il ferito e’ stato trasportato all’Ospedale “Di Venere” e gli occupanti della vetura, una Renault ‘Laguna’ sono riusciti a dileguarsi. La zona e’ interdetta al traffico per consentire alla Polizia di Stato di eseguire i rilievi tecnici. Le indagini sono coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Sono due fratelli residenti nel quartiere Madonnella di Bari, Walter e Alessandro Rafaschieri (di 24 e 33 anni), i protagonisti del conflitto a fuoco con persone allo stato ignote, avvenuto stamani vicino al Tondo di Carbonara. Walter Rafaschieri e’ morto a causa dei colpi di arma da fuoco che lo hanno raggiunto mentre il fratello si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Di Venere. Entrambi erano in sella una moto Onda X Adventur, che e’ stata inseguita da una Renault Laguna Nera. La prima sparatoria – stando alla ricostruzione effettuata finora dalla polizia – sarebbe avvenuta in via Liuzzi e il conflitto a fuoco e’ poi proseguito fino al Tondo, dove l’auto e la moto hanno avuto un incidente, che ha coinvolto anche l’auto di un ignaro cittadino. Walter Rafaschieri e’ morto a causa delle ferite riportate mentre Alessandro sarebbe stato raggiunto da alcuni colpi alla schiena. Su tutto il percorso sono stati repertati molti bossoli, esplosi da diversi tipi di arma. Le persone a bordo della Laguna sono riuscite a fuggire prima dell’arrivo delle forze dell’ordine. L’indagine e’ stata affidata alla Direzione distrettuale antimafia ed e’ coordinata dai pm Marco D’Agostino e Simona Filone, che in tarda mattinata hanno effettuato un sopralluogo sul luogo dell’omicidio. Si valuta la possibilita’ che l’episodio sia collegato alla sparatoria avvenuta il 18 settembre in via Cattaro, nel quartiere Madonnella, nella quale e’ rimasto ferito un ventottenne.

Dopo il successo estivo, parte la rassegna cinematografica del Museo di Capodimonte

Notizia Precedente

Litiga con la mamma, 13enne si suicida lanciandosi dal balcone

Prossima Notizia

Ti potrebbe interessare..