San Giuseppe Vesuviano. Un atto incendiario doloso davanti l’abitazione di Rosanna Ambrosio, sorella di Antonio Agostino Ambrosio, candidato sindaco al ballottaggio del 24 giugno prossimo a San Giuseppe Vesuviano, nel Napoletano. A darne notizia, una nota dell’aspirante primo cittadino. Nella stessa abitazione vive Luigi Moccia, nipote di Ambrosio e candidato nella lista a suo sostegno “Forza San Giuseppe”, che ha raccolto al primo turno di votazioni 467 preferenze ed è consigliere comunale. Dati alle fiamme 3 manifesti elettorali sul portone d’ingresso in legno della residenza dei parenti di Ambrosio, con il rischio di far esplodere una prospiciente auto alimentata a gas. L’episodio fa seguito alla denuncia di Antonio Agostino Ambrosio, unitamente ai consiglieri Felice Moccia e Michele Sepe, di presunti casi di voto di scambio.

Redazione
Contenuti Sponsorizzati