Detenuto suicida nel carcere di Ravenna

 

Suicidio per un cittadino italiano 51enne all’interno del di Ravenna. E’ quanto rende noto la Uilpa Polizia Penitenziaria in un comunicato del suo coordinatore provinciale Pasquale Giacomo, secondo cui l’uomo “si e’ impiccato legandosi alle grate del bagno della cella dove era ristretto: proprio stamattina avrebbe dovuto effettuare la convalida dell’arresto”. A rinvenire il corpo del 51enne, arrivato nel romagnolo sabato, e’ stato un agente della Polizia Penitenziaria durante un giro di controllo. “Il mondo ultimamente sta attraversando il periodo piu’ buio degli ultimi anni anche per quanto riguarda le condizioni di lavoro della Polizia Penitenziaria – argomenta Pasquale – per il numero considerevole di suicidi ed eventi critici in aumento negli ultimi anni. A questo punto – conclude – mi sembra imprescindibile che il prossimo Ministro della Giustizia faccia invertire la rotta all’attuale dirigenza del Dap, facendo assumere provvedimenti tangibili ed efficaci o deve provvedere immediatamente al suo avvicendamento perche’ incapace di adempiere al ruolo che la collettivita’ gli affida”.

LEGGI ANCHE  Castellammare, la condanna di Greco scatena le opposizioni contro il sindaco