ma anche torroncino, un ripieno di e una sfoglia croccante ma la di è la novità di “”, l’impresa pasticciera napoletana che da trent’anni lavora sulla valorizzazione del dolce più rappresentativo della città di Napoli puntando su innovazione e creatività. I tipici e amatissimi del , con i tradizionali confettini colorati e la frutta candita, incontrano per la prima volta la partenopea in un nuovo dolce da mangiare al cucchiaio. Una inedita monoporzione, pensata anche come dolce da passeggio, che combina i sapori classici del . Il guscio esterno è una sfoglia ottenuta con lunga lavorazione, realizzata a mano tutti i giorni dai pasticcieri di “”: all’interno il gusto è quello deciso del torroncino che rimarca la stagionalità della ricetta, il top è una cascata di dolcezza e colore che conferisce al tutto un allegro sapore di festa. Continua, quindi, la ricerca dei laboratori di “” di Antonio Ferrieri, già ideatore delle sfogliatelle salate; della Vesuviella, la a forma di Vesuvio, e della Borbonica, la che racchiude un ripieno di ricotta e babà. Ogni giorno nei laboratori di corso Novara, a pochi passi dalla Stazione Centrale di Napoli, prendono forma centinaia di sfogliatelle nella versione classica, sia riccia che frolla, e in tante varianti golose. “Dal 1987 Antonio Ferrieri – ricorda una nota – produce e distribuisce il meglio della tradizione pasticciera napoletana sia dolce che salata. Il brand “” è da 30 anni all’avanguardia nel brevettare nuovi prodotti che consentono un’evoluzione della classica sfogliatella napoletana con oltre 30 gusti differenti”.



Cronache Tv



Ti potrebbe interessare..