Operai morti: aperte due inchieste da parte delle Procure di Torre Annunziata e Nola

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si chiamavano Raffaele Manzo e Vincenzo Coppola i due operai morti questa mattina in due incidenti sul lavoro in provincia di Napoli. Raffaele Manzo, 57enne, sarebbe precipitato dal terzo piano di una palazzina in ristrutturazione a Lettere nel corso dell’allestimento dell’impalcatura.

L’episodio si è verificato in mattinata in via Nuova Depugliano. La Procura di Torre Annunziata ha disposto il sequestro del cantiere. Invece, Vincenzo Coppola, 60 anni, è morto in ospedale dopo un incidente all’interno del cantiere di una scuola a Casalnuovo di Napoli.

Dai primi accertamenti eseguiti dai carabinieri intervenuti sul posto pare che entrambi gli operai fossero regolarmente assunti dalle due ditte che stavano effettuando i lavori. Aperta un’inchiesta da parte della Procura di Nola.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Camorra, assoluzione piena per i fratelli Diana: “Il fatto non sussiste”

Assoluzione con formula piena - "il fatto non sussiste" - per i fratelli Antonio Diana e Nicola Diana, figli di Mario Diana, vittima innocente della criminalità organizzata. I due erano sotto processo a Santa Maria Capua Vetere con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Il tribunale, presieduto dal giudice...

Napoli, omicidio Coppola respinto il ricorso di Petrucci: resta in carcere

Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto il ricorso presentato dall'avvocato Antonio Bucci a favore di Gennaro Petrucci, l'imprenditore ritenuto il mandante dell'omicidio dell'ingegnere Salvatore Coppola. Petrucci, già detenuto, resta in carcere. Petrucci, marito 73enne dell'imprenditrice antiracket Silvana Fucito, è accusato di aver assoldato un killer, Mario De...

CRONACA NAPOLI