L'APPUNTAMENTO

Presentato l’evento “Gragnano da bere”: due giorni dedicati ai vini Penisola Sorrentina Dop

SULLO STESSO ARGOMENTO

Enogastronomia ed eccellenze del territorio in vetrina, nel corso dell’evento “Gragnano da bere”. Due giorni dedicati ai vini Penisola Sorrentina Dop (i rossi frizzanti Lettere e Gragnano, i fermi bianco e rosso Sorrento) in programma a Gragnano domenica 19 e lunedì 20 maggio prossimi. L’evento è finanziato attraverso fondi regionali del POC nell’ambito del progetto “La dispensa dei Monti Lattari” e cofinanziato dal Comune di Gragnano, e rappresenta una prima tappa importante anche per il neonato Consorzio produttori vino Penisola Sorrentina Dop.

“Gragnano da bere” si svolgerà in piazza Guglielmo Marconi (nota a Gragnano come piazza San Leone) e nel vicino Chiostro di Sant’Agostino domenica 19 e lunedì 20 maggio prossimi, con la direzione artistica curata da Gabriele Saurio e la direzione tecnica della food event manager Alfonsina Longobardi. La kermesse dedicata ai vini è stata presentata presso il Municipio di Gragnano e si dividerà in due parti: una per gli esperti del settore e per le scuole che aderiranno, l’altra aperta al pubblico a partire dalle ore 20 nelle due serate.

Visite nelle vigne del Consorzio, laboratori didattici con i ragazzi delle associazioni presenti sul territorio, masterclass sui vini Penisola Sorrentina Dop curate da Luciano Pignataro in collaborazione con esperti sommelier e show cooking con chef stellati vedranno i vini Penisola Sorrentina Dop protagonisti assoluti, mentre il “salotto” in piazza con prodotti tipici locali verrà aperto al pubblico e permetterà a tutti di poter conoscere meglio i prodotti delle 15 aziende che hanno già aderito al Consorzio.

“Sembrava impossibile fino a qualche anno fa – afferma il sindaco di Gragnano, Nello D’Auria – ma questi risultati sono frutto di un lavoro di concertazione durato anni, avviato con le aziende produttrici di vino, uno dei prodotti d’eccellenza che caratterizza il nostro territorio e che contribuisce a rendere la città una vera e propria Capitale dell’enogastronomia”.

“Con la nascita del Consorzio è partita un’attività sinergica volta a realizzare una serie di attività ed eventi per la valorizzazione del prodotto. A tal proposito, stiamo lavorando affinché a breve Palazzo De Marini possa essere destinato a questa eccellenza. Un plauso va a chi ha lavorato in questi anni assiduamente per mettere insieme i produttori d’uva, i trasformatori e tutti gli stakeholder, per un risultato importante che è la valorizzazione dei vini Penisola Sorrentina Dop”.

“Dopo la partecipazione al VinItaly – spiega Raffaele La Mura, presidente del Consorzio – questo è il primo evento a cui parteciperemo attivamente. Il nostro obiettivo è portare in auge i nostri vini, presentandoli e facendoli conoscere nel panorama nazionale. Per questo motivo, abbiamo invitato i referenti nazionali dell’Ais, esperti ed operatori del settore”.

“Finalmente, stando insieme, possiamo dare lustro ai nostri prodotti d’eccellenza, facendo conoscere nel contempo il nostro straordinario territorio. Siamo molto contenti e grati al Comune di Gragnano con tutti i suoi attori, partendo dal sindaco D’Auria, dagli assessori e consiglieri, che ci hanno appoggiato fin dall’inizio, invogliandoci a partecipare alla realizzazione di un evento di livello elevato per la promozione dei nostri vini”.

“Sarà una bellissima manifestazione – dice l’assessore regionale Nicola Caputo – qui si fanno grandi vini, anche particolari, che meritano di essere conosciuti a livello internazionale e, grazie al Consorzio, questa comunicazione sarà più incisiva. Le amministrazioni dei monti Lattari stanno lavorando bene per promuovere il territorio attraverso produzioni agroalimentari di alta qualità, in una terra dove si mangia e si beve bene. Ora bisogna fare di Gragnano e dei comuni limitrofi un polo turistico per la promozione delle tante eccellenze enogastronomiche”.

Per l’assessore regionale al Turismo, Felice Casucci, da tempo “si sta ragionando sulla promozione di itinerari turistici enogastronomici. Ciò sta avvenendo ora anche attraverso i POC e altri progetti sovracomunali. Gragnano ha una grande tradizione e questo evento è una opportunità per ricucire alcuni territori dove si gioca un ruolo decisivo nella promozione delle nostre tradizioni e delle identità”.

Alla presentazione sono intervenuti anche Luciano D’Aponte, responsabile Promozione vitivinicola Regione Campania; Nicoletta Gargiulo, consigliere nazionale dell’Ais (Associazione Italiana Sommelier); Beatrice Rosa Russo, dirigente dell’Ipssar “De Gennaro” di Vico Equense. I lavori sono stati moderati dal giornalista e sommelier Yuri Buono. Al termine della presentazione, gli alunni dell’Alberghiero “De Gennaro” di Vico Equense hanno curato una degustazione dei vini Penisola Sorrentina Dop con alcuni prodotti del territorio.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Napoli, agguato alle Case Nuove: arrestato Francesco Matteo

Ieri mattina, la Polizia di Stato ha arrestato un...
DALLA HOME

Giochi per l’oratorio e il grest da fare al chiuso: idee divertenti per tutte le età 

In un mondo sempre più dominato dalle tecnologie e dagli schermi, è fondamentale offrire ai bambini e ai ragazzi esperienze coinvolgenti. Tuttavia, quando le condizioni atmosferiche non permettono di svolgere attività all’aperto, diventa essenziale trovare alternative altrettanto divertenti ma che non richiedono l’impiego di uno spazio esterno. Pertanto, l’organizzazione...
TI POTREBBE INTERESSARE

LA CRONACA