Camorra di Ponticelli, chiesti oltre 250 anni di carcere

SULLO STESSO ARGOMENTO

È in corso a Napoli il processo di primo grado con rito abbreviato a carico di 31 imputati appartenenti al cartello criminale che fa capo alle famiglie De Luca Bossa, Minichini, Casella, Rinaldi e Aprea.

Ieri mattina il pm Rossi ha avanzato le sue richieste di condanna, che oscillano da 3 a 20 anni di carcere per i capi del cartello di Ponticelli, per un totale di oltre 250 anni di reclusione.

Gli imputati sono accusati a vario titolo di associazione finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione illecita di droga aggravata dal metodo mafioso e estorsione. Le piazze di spaccio scoperte sono quelle in piazza De Gasperi, in piazza Comunale Miranda e piazza Cozzolino lotto 10.

    Nelle prossime udienze il collegio difensivo avrà il compito di provare a confutare le accuse e a far cadere le pesanti richieste di condanna avanzate dal pm. La sentenza è attesa per la fine di luglio.

    L’inchiesta sul superclan De Luca Bossa-Minichini-Casella-Rinaldi-Reale era culminata nell’ottobre scorso – come riporta Il Roma in edicola- con l’esecuzione di 31 misure cautelari su 55 indagati.

    Tra le persone coinvolte figurano ras, esponenti di spicco dei gruppi malavitosi e personaggi altrettanto noti, tra cui Giuseppe ed Emmanuel De Luca Bossa, Michele Minichini con la sorella Martina, Giuseppe Righetto detto “Peppe ’o blob” .

    Le indagini sulla camorra di Ponticelli

    Le indagini, iniziate nel 2016, hanno portato alla luce un quadro indiziario molto solido, basato su intercettazioni telefoniche, sequestri di droga e denaro e testimonianze di collaboratori di giustizia.

    Il processo in corso rappresenta un’importante tappa nella lotta alla criminalità organizzata a Napoli. L’obiettivo è quello di smantellare un cartello criminale che per anni ha terrorizzato la città e di assicurare alla giustizia i suoi esponenti.

    Le richieste di condanna nel dettaglio:

    Luigi Austero: 4 anni
    Nicola Aulisio: 18 anni
    Roberto Boccardi: 8 anni
    Vincenzo Corrado: 3 anni e 6 mesi
    Ciro Cotugno: 13 anni
    Michele Damiano: 14 anni
    Maria D’Amico: 5 anni
    Umberto De Luca Bossa: 4 anni
    Antonella De Stefano: 13 anni
    Francesco Paolo Di Dato: 13 anni
    Elisabetta Esposito: 12 anni
    Ciro Esposito: 12 anni
    Ciro Ferrara: 10 anni e 4 mesi
    Vittorio Folliero: 5 anni
    Mariarca Gala: 6 anni
    Salvatore Guasco Russo: 7 anni e 4 mesi
    Youseff Hathroubi: 3 anni e 6 mesi
    Immacolata Falace: 7 anni e 4 mesi
    Alessandro Ferlotti: 4 anni
    Maria Lazzaro: 13 anni
    Vincenza Maione: 20 anni
    Michele Minichini: 6 anni
    Martina Minichini: 5 anni
    Gilda Musella: 7 anni e 6 mesi
    Gabriella Onesto: 20 anni
    Raffaella Pelliccia: 3 anni e 6 mesi
    Giuseppe Righetto: 18 anni

    (nella foto da sinistra Maria D’Amico, Gabriella Onesto, Antonella De Stefano e Vincenza Maione)



    LIVE NEWS

    San Giuseppe Vesuviano muore 17enne di Terzigno: si è schiantato con lo scooter

    A San Giuseppe Vesuviano muore 17enne di Terzigno:ennesima vittima...
    DALLA HOME

    Rivolta al Beccaria: 70 detenuti minorenni asserragliati in cortile

    Rivolta al Beccaria: detenuti sfasciano le celle, agenti entrano in azione Un pomeriggio di tensione al carcere minorile Beccaria di Milano. Nel tardo pomeriggio di oggi, diverse decine di giovani detenuti si sono asserragliati nel cortile della struttura, dando inizio a una rivolta. La rivolta al Beccaria è scoppiata intorno alle...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE