Napoli, sequestrato a Poggioreale capannone abusivo di una concessionaria

SULLO STESSO ARGOMENTO

Grazie a un’operazione congiunta tra il personale della polizia locale di Napoli dell’Unità Operativa San Lorenzo, della Unità Operativa Tutela Edilizia e i tecnici dello sportello unico Edilizia del Comune di Napoli è stato scoperto un caso di abuso edilizio in un terreno di 17mila mq situato in via dei Bonifaci, zona Poggioreale.

Il terreno, di proprietà di una concessionaria di autovetture operante a Napoli, ospitava diversi corpi di fabbrica, tra cui un capannone di circa 1000 mq adibito ad autofficina e due manufatti di dimensioni minori (40 mq e 16 mq).

Dalle indagini condotte è emerso che il titolare dell’attività aveva ottenuto una SCIA per ristrutturazione, mentre erano state effettuate attività di demolizione e ricostruzione, violando gli articoli 44 e 96 del DPR 380/01.

    Pertanto, i tre manufatti sono stati sequestrati e il responsabile della società è stato deferito all’autorità giudiziaria. Questa operazione è il risultato di una collaborazione efficace tra le autorità locali e conferma l’impegno nel contrastare gli abusi edilizi sul territorio.

    La tutela del patrimonio edilizio e ambientale è essenziale per garantire uno sviluppo sostenibile e rispettoso delle normative vigenti.


    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi....
    DALLA HOME

    Mille persone coinvolte nel progetto SCINN: corsi sportivi gratuiti, laboratori e formazione

    Sport gratuiti, rigenerazione sociale e riqualificazione di diversi spazi. A Napoli chiude SCINN, Sport Comunità Integrazione Nuove Narrazioni, progetto promosso da una rete di associazioni, scuole e altre realtà con capofila la onlus NEA Napoli Europa Africa e sostenuto dalla Fondazione CON IL SUD. In tre anni sono stati...

    Napoli: trattamenti medici con dispositivi non a norma, la scoperta in un centro estetico

    Scoperta shock a Napoli: un centro estetico praticava trattamenti medici non a norma, mettendo a rischio la salute dei clienti. A documentare la situazione e renderla nota al grande pubblico è stato Luca Abete di 'Striscia la Notizia', portando alla luce un caso inquietante. L'inchiesta di Abete ha rivelato che...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE