Benevento, uno dei torturatori del rione Libertà dai domiciliari posta video su Tik Tok

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un video postato su Tiktok dall’account di Emanuele Ucci, attualmente agli arresti domiciliari perché indagato nell’inchiesta nelle famose torture nei confronti di tre ragazzi di San Leucio stile arancia meccanica nel rione Libertà di Benevento.

Nell’inchiesta con Ucci sono coinvolti  Antonio Barone, 48 anni, già noto alle forze dell’ordine, il figlio, Vincenzo Cinque, 25 anni e Ludovico Lepore, 53 anni, tutti indiziati a vario titolo dei reati di tortura, sequestro di persona e rapina.

Il video, è stato segnalato al deputato di Alleanza Verdi Sinistra Francesco Emilio Borrelli. Nelle immagini diverse foto che scorrono con la scritta ‘supereremo anche questa ti amo’ e un cuoricino.

    Tanta la rabbia dei cittadini che hanno notato l’anomalìa e che hanno scritto a Borrelli protestando per il fatto che una persona indagata per reati efferati possa tranquillamente avere accesso ai social.

    “Ho chiesto di verificare immediatamente se l’indagato abbia libero accesso al cellulare e ai suoi canali social in modo da poter avere contatti con l’esterno contravvenendo alla misura cautelare cui è sottoposto. Si tratterebbe di una gravissima circostanza stante i reati terribili di cui è accusato.

    Purtroppo non è la prima volta che criminali sottoposti a misure restrittive postino video anche dal carcere. E’ sorprendente come questi soggetti prima compiano reati atroci, come nel caso di specie dove secondo le accuse le tre vittime sono state sequestrate in un appartamento, torturate e costrette a comunicare i pin dei bancomat, e poi postino messaggi con cuoricini e frasi d’amore.

    Mi auguro che si faccia luca al più presto sull’accaduto e che i colpevoli siano incarcerati per scrivere di meno sui social e riflettere di più sulle atrocità commesse”. Questo il commento di Borrelli.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Salerno, fanno esplodere il bancomat e lasciano chiodi a tre punte in strada: ma il colpo fallisce

    Un tentativo di furto andato male questa mattina all'alba alla filiale Unicredit di via Wagner 60. I malviventi hanno fatto esplodere il bancomat e seminato chiodi a tre punte per ostacolare l'intervento delle forze dell'ordine, ma sono stati messi in fuga dall'arrivo della polizia e hanno abbandonato il bottino. Erano...

    Manifestazione disoccupati a Scampia, una lotta lunga 40 anni: “Ora ci serve lavoro”

    Una manifestazione di disoccupati ha animato oggi Piazza Municipio, con centinaia di donne e uomini provenienti dal quartiere Scampia che hanno rivendicato il diritto al lavoro. Alla fine della protesta, Omero Benfenati, leader dei movimenti sociali di Scampia, ha espresso speranza riguardo alla firma imminente del protocollo d'intesa tra...

    CRONACA NAPOLI