Camorra, assolto il ras Paolo Pagnozzi: non estorse soldi all’imprenditore D’Agostino

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Gip del Tribunale di Napoli Tommaso Perrella ha assolto Paolo Pagnozzi dalle accuse di usura e tentata estorsione in danno dell’imprenditore beneventano Luigi D’Agostino.

Pagnozzi, assistito dagli avvocati Giuseppe Milazzo, Giovanni Adamo e Immacolata Romano, era stato arrestato per questi fatti lo scorso mese di settembre ma subito scarcerato dal Tribunale della Libertà partenopeo per carenza dei gravi indizi.

Secondo il Pubblico Ministero Francesco Raffaele, Paolo Pagnozzi in qualità di reggente del clan della Valle Caudina avrebbe dato mandato ai suoi coimputati Marino Gerardo e Caliendo Clemente di prestare soldi al D’Agostino, che avrebbero poi minacciato di ammazzare a seguito di alcuni suoi ritardi nel versamento delle rate.



    Il collegio difensivo, dopo aver rivendicato l’inutilizzabilità di alcune conversazioni intercettate in ambientale, ha anche evidenziato la mancanza di elementi di prova che consentissero di condannare Pagnozzi oltre ogni ragionevole dubbio.

    Infine il Gip per Marino Gerardo, che pure ha scelto di definire la propria posizione in sede di giudizio abbreviato, ha escluso l’aggravante della mafiosità ritenendo che la vicenda sia estranea a dinamiche camorristiche, condannandolo alla pena ben più mite di sei anni ed otto mesi rispetto agli otto anni e sei mesi chiesti dall’ufficio di procura.

    Rinvio a giudizio invece per Caliendo Clemente che ha optato per il dibattimento. Per Marino Gerardo sarà sicuramente proposto appello dai suoi difensori, nonostante la pena non altissima, mentre sarà quasi impossibile fare lo stesso per il PM con Paolo Pagnozzi visto che dopo l’annullamento del Tribunale del Riesame è giunta anche una sentenza di assoluzione che asseconda tutte le argomentazioni difensive.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Un polo fieristico dedicato alla zootecnia destinato a diventare il più grande d’Italia e pronto a lanciare la sfida all’Europa. Una iniezione di fiducia ai giovani e la grande volontà di completare le opere dedicate al segmento dell’agricoltura iniziate negli ultimi anni. Questi i buoni propositi lanciati da Casa Coldiretti...
    Napoli affonda nella delusione dopo la sconfitta casalinga contro l'Empoli. L'amarezza per un anno senza successi dopo lo scudetto è profonda, e l'atteggiamento svogliato di Osimhen e compagni ha fatto guadagnare loro l'indifferenza di una città che solo 12 mesi fa festeggiava il titolo fino a tarda notte. La disillusione...
    Violenza all'esterno dello stadio Arechi prima del match tra Salernitana e Fiorentina. Dieci agenti delle forze dell'ordine sono rimasti feriti negli scontri tra le due tifoserie. Secondo quanto riferito dalla Questura di Salerno, tre agenti sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso, mentre gli altri sette sono...
    Antonio Scurati, ha recitato (e in parte aggiunto) a Napoli, durante l'evento Repubblica delle Idee, il monologo sul 25 aprile che avrebbe dovuto essere presentato su Rai3 da Serena Bortone. Il pubblico ha interrotto l'autore più volte con applausi. "Il fascismo è stato, per tutta la sua esistenza storica e...

    IN PRIMO PIANO