IL FATTO

Minorenne lavorava in nero in bar a Qualiano, scatta multa da 4mila euro

SULLO STESSO ARGOMENTO

A Qualiano, in provincia di Napoli, un giovane di 17 anni è stato scoperto a lavorare in nero in una caffetteria grazie a un’operazione condotta dai carabinieri della sezione radiomobile e della stazione. L’intervento, svolto in collaborazione con i militari del Nucleo di Investigazione del Lavoro di Napoli e il personale dell’Asl Napoli Nord 2, ha mirato a controllare luoghi di lavoro ed esercizi commerciali tra Giugliano in Campania e Qualiano.

Durante l’operazione, è emerso che il titolare di un panificio a Giugliano in Campania è stato denunciato a seguito di diverse irregolarità amministrative, tra cui l’impiego di un lavoratore in nero. L’imprenditore è stato sanzionato con una multa di 19mila euro, e l’attività è stata sospesa a causa di significative carenze igienico-sanitarie.

La stessa sorte è toccata anche ad un secondo esercizio. Infatti, durante un’operazione di controllo di una caffetteria a Qualiano, è stato riscontrato che un giovane di 17 anni stava lavorando in nero. In questo caso, l’imprenditore è stato multato con una sanzione di 4mila euro.



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

telegram

LIVE NEWS

Gigi D’Alessio e Geolier: nuovo singolo “Senza tuccà” e album “Fra”

Gigi D'Alessio e Geolier tornano a collaborare con il nuovo singolo "Senza tuccà", disponibile dal 24 maggio. Il brano è contenuto nel nuovo album di Gigi D'Alessio "Fra", anch'esso in uscita il 24 maggio. "Senza tuccà" è il primo featuring inedito dei due artisti, dopo diverse collaborazioni di successo. La...

A Caserta 17enne accoltella il padre: è grave in ospedale

Un giovane di 17 anni ha accoltellato il padre in casa loro a Caserta, in via Falcone. L'incidente è avvenuto stamane tra le 6 e le 7 del mattino. Le circostanze che hanno portato all'aggressione non sono ancora chiare. Tuttavia, il ragazzo avrebbe impugnato un coltello da cucina e attaccato...

CRONACA NAPOLI