Arriva confisca per il “Castello delle Cerimonie”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Prescritto il reato di lottizzazione abusiva, la Cassazione ha ordinato il passaggio della struttura al Comune

Confisca per il “Castello delle Cerimonie” a Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli. La Corte di Cassazione ha stabilito la confisca del “Castello delle Cerimonie”, la struttura ricettiva resa famosa da una trasmissione televisiva trasmessa su Real Time.

Nonostante i reati siano prescritti, la parte della sentenza riguardante la confisca degli immobili e dei terreni su cui sorge la struttura sarà resa esecutiva.



    Questi beni saranno acquisiti a patrimonio del Comune di Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli, dove si trova il castello. La sentenza di primo grado per lottizzazione abusiva risale al 2016, quando fu emessa dal tribunale di Torre Annunziata.

    La vicenda giudiziaria ebbe inizio nel 2011

    La vicenda giudiziaria della ‘Sonrisa’ ha avuto inizio nel 2011, quando gli inquirenti hanno contestato una serie di abusi edilizi che, secondo le indagini, risalgono al 1979 su un’area di oltre 40.000 metri quadri.

    La confisca coinvolge gli immobili e i terreni su cui sorge la struttura ricettiva, che verranno acquisiti nel patrimonio immobiliare del Comune di Sant’Antonio Abate. Nel 2016, il tribunale di Torre Annunziata ha condannato Rita Greco, defunta moglie del “Boss delle Cerimonie” Tobia Antonio Polese, e Agostino Polese, suo fratello e amministratore della società, a un anno di reclusione (pena sospesa).

    La sentenza di primo grado è stata in parte riformata dalla Corte d’Appello di Napoli e, da ieri, la sentenza è diventata definitiva con il pronunciamento della Cassazione.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Un polo fieristico dedicato alla zootecnia destinato a diventare il più grande d’Italia e pronto a lanciare la sfida all’Europa. Una iniezione di fiducia ai giovani e la grande volontà di completare le opere dedicate al segmento dell’agricoltura iniziate negli ultimi anni. Questi i buoni propositi lanciati da Casa Coldiretti...
    Napoli affonda nella delusione dopo la sconfitta casalinga contro l'Empoli. L'amarezza per un anno senza successi dopo lo scudetto è profonda, e l'atteggiamento svogliato di Osimhen e compagni ha fatto guadagnare loro l'indifferenza di una città che solo 12 mesi fa festeggiava il titolo fino a tarda notte. La disillusione...
    Violenza all'esterno dello stadio Arechi prima del match tra Salernitana e Fiorentina. Dieci agenti delle forze dell'ordine sono rimasti feriti negli scontri tra le due tifoserie. Secondo quanto riferito dalla Questura di Salerno, tre agenti sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso, mentre gli altri sette sono...
    Antonio Scurati, ha recitato (e in parte aggiunto) a Napoli, durante l'evento Repubblica delle Idee, il monologo sul 25 aprile che avrebbe dovuto essere presentato su Rai3 da Serena Bortone. Il pubblico ha interrotto l'autore più volte con applausi. "Il fascismo è stato, per tutta la sua esistenza storica e...

    IN PRIMO PIANO