Sorrento, truffa anziana per 20mila euro: arrestato47enne di Mugnano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Era stata contattata telefonicamente da un uomo presentatosi come il direttore dell’ufficio postale di Sorrento e le era stato rappresentato che la figlia era nei guai con la giustizia e che occorreva una somma di denaro per salvarla.

A maggio un’anziana e’ stata truffata per circa 20 mila euro. Uno dei truffatori e’ stato identificato e arrestato. In esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere e’ finito in manette un 47enne di Mugnano di Napoli.

Il provvedimento e’ stato emesso, su richiesta della procura di Torre Annunziata, dal giudice per le indagini preliminari oplontino; e’ stato notificato dai carabinieri della compagnia di Sorrento. I fatti risalgono al 19 maggio scorso.



    L’anziana riceve una prima telefonata nel corso della quale il (falso) direttore dell’ufficio postale di Sorrento le comunica che la figlia era nei guai con i carabinieri e che occorrevano 8mila euro per evitarle una denuncia. Successivamente la donna viene contattata, sempre la telefono, da un interlocutore che si presenta come il nipote, il quale ribadisce la necessita’ di pagare.

    La donna si convince e riceve un finto ‘postino’, presentatosi per recuperare la somma: l’anziana consegna 3.300 euro in contanti e monili in oro per un valore complessivo di 18mila euro. L’indagine si e’ svolta mediante l’analisi delle immagini di video-sorveglianza della zona e la predisposizione di mirate attivita’ di investigazione diretta e indiretta. Ancora da identificare il presunto complice del 47enne arrestato.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, il video di sfida allo Stato costa caro a Giusy Valda: arrestata

    Due video: due sfide allo Stato. Pur sapendo di non poterlo fare. Era agli arresti domiciliari e da oggi pomeriggio potrà sfoggiare il suo...

    Traffico illecito di rifiuti: arrestati funzionario della Regione Campania e 14 imprenditori

    C'è anche un funzionario della Regione Campania tra i 16 arrestati nell'inchiesta congiunta di Dia e Noe sul traffico illecito di rifiuti tra Campania...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE