Napoli, rimossi veicoli abbandonati in strada nel quartiere San Carlo Arena

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un intervento di rimozione di veicoli abbandonati è stato eseguito da personale della Polizia Municipale di Napoli nel quartiere San Carlo Arena, tra le vie Genovesi, Nicolini, Santi Giovanni e Paolo, Gussone, M.A. Severino.

Sono stati trasportati via 21 veicoli in stato di abbandono e sprovvisti di copertura assicurativa (16 autoveicoli e 5 motoveicoli/ciclomotori) e verbalizzati 6 autoveicoli per sosta sul marciapiede.

Nel quartiere Pendino, in via Pasquale Stanislao Mancini, i caschi bianchi hanno ha proceduto al controllo di un esercizio commerciale per la vendita di valige e abbigliamento. L’attività era condotta da un cittadino Italiano quarantenne sprovvisto di qualsiasi titolo autorizzativo.

    Nel corso dell’ispezione del locale, occultate all’interno di quatto borsoni, gli agenti hanno trovato circa 300 fra capi di abbigliamento e borse riportanti i loghi contraffatti di note griffes.

    Il materiale è stato sequestrato e l’uomo denunciato per la detenzione del materiale contraffatto, oltre che sanzionato amministrativamente per l’esercizio abusivo dell’attività commerciale.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Vandali lanciano sasso contro autobus a Bacoli, nessun ferito

    Un recente episodio di vandalismo ha colpito nuovamente i mezzi di trasporto pubblico nella serata di ieri, nel Comune di Bacoli, situato nella provincia...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Torre del Greco, faceva prostituire la compagna e mamma di suo figlio: arrestato

    L'uomo, di 29 anni, a volte costringeva la compagna di soli 21 anni a guardare mentre faceva sesso con altre donne

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE