LA SENTENZA

Le mani del clan D’Alessandro sulla movida di Sorrento, condanna ridotta per Giuseppe Esposito

SULLO STESSO ARGOMENTO

Riduzione di pena ed esclusione dell’aggravante mafiosa: è una sentenza importante quella emessa dalla Corte di Appello di Napoli  nei confronti di Giuseppe Esposito, giovane ragazzo di Sorrento imputato di estorsione aggravata dalla minaccia e dall’uso di armi, lesioni personali gravi, tutti reati aggravati dall’articolo 416 bis del codice penale.

Le mani del clan DAlessandro sulla movida di Sorrento

In primo grado Giuseppe Esposito era stato ritenuto responsabile di tutti i reati contestati e condannato alla pena di anni 5 di reclusione.

I giudici della Corte di Appello di Napoli, invece, hanno condiviso appieno le argomentazioni svolte dal suo difensore di fiducia, l’avvocato Antonio Iorio del Foro di Torre Annunziata, escludendo l’aggravante del metodo mafioso per aver agito usando la forza intimidatrice derivante dal legame dello stesso con il clan D’Alessandro, ed escludendo l’aumento per le altre aggravanti contestate, così riducendo della metà la pena applicata in primo grado.

    Ha quindi ottenuto la riforma della sentenza e l’applicazione di una pena mite di anni 2 e mesi 6 di reclusione, con esclusione di tutte le pene accessorie applicate in primo grado.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Arrestato un uomo per aver violato la sorveglianza speciale a Pozzuoli

    Gli agenti del Commissariato di Pozzuoli hanno arrestato un uomo di 49 anni a seguito di un controllo in Via Campana. L'uomo, sottoposto alla...

    Le migliori strategie per il gioco della roulette

    La roulette è essenzialmente un gioco d’azzardo, ovvero una forma d’intrattenimento dove le vincite o le perdite sono determinate in modo completamente aleatorio, quindi...

    De Luca: “La Meloni unica persona che ha usato toni insultanti”

    Vincenzo De Luca, governatore della Campania, è intervenuto durante la consueta diretta Facebook del venerdì: "Sulla questione della gestione dei fondi europei in Campania,...

    Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

    Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

    Tre omicidi in 10 giorni, maxi blitz a Castellammare e Torre Annunziata

    Tre omicidi in 10 giorni, un fermo e un maxi blitz a Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.E' questo il bilancio della recrudescenza di...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE