Sorrento, le minacce al dj per il pizzo sulla movida: “Ti scasso di mazzate…”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sorrento.  “Tu il 25 fai la prima e l’ultima serata, le serate qui le faccio io e basta, tu per farle devi chiedere il permesso a me”.

E’ una delle minacce che un dj della penisola sorrentina si è sentito dire da Giuseppe Esposito, il 21enne arrestato oggi dai carabinieri con l’accusa di tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate dal metodo mafioso. Gli episodi finiti all’attenzione dei carabinieri della Compagnia di Sorrento, che vedono anche il coinvolgimento del cugino e di altre persone, risalgono alla scorsa estate: i militari, insieme con la Dda di Napoli, hanno condotto indagini “lampo” e fatto luce su uno spaccato malavitoso che era piuttosto inusuale per la penisola Sorrentina.

Esposito, identificato anche attraverso le foto su FB e, soprattutto da un tatuaggio al polso, si spacciava, pur non essendolo, per parente di un elemento di spicco del clan D’Alessandro: si tratta di Massimo Terminiello, attualmente in carcere, al quale effettivamente era legato ma non da vincoli di parentela. Sui social, infatti, aveva postato immagini fortemente rappresentanti l’affinità con “zio Massimo”, così lo chiamava.



    E questo vincolo con il braccio destro di Nino Spagnuolo, 44 anni, soprannominato “capastorta”, ex reggente del clan D’Alessandro, lo usava senza remore: “io appartengo a Terminiello Massimo, sono il nipote, sta tutto in mano a noi altrimenti vengo sino sotto casa e ti scasso di mazzate”. Una promessa effettivamente fatta da Giuseppe il quale, insieme con dei complici, ha aggredito il dj la notte tra il 29 e il 30 giugno scorsi: in quattro, con il volto travisato, si sono scagliati con calci, pugni e anche con colpi di casco contro la loro vittima.

    TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE:Pizzo sulla movida di Sorrento: arrestato affiliato al clan D’Alessandro

    Il 21enne, è emerso dalle indagini, ha anche chiesto del denaro al dj che però non è riuscito ad intascare “per motivi indipendenti dalla sua volontà”, scrive il gip di Napoli,  Saverio Vertuccio, nell’ordinanza con la quale ha disposto il carcere per Esposito. Il giudice ha ritenuto “concreto” ed “attuale” il pericolo di reiterazione dei reati da parte di Esposito il quale, malgrado la sua giovane età, ha dimostrato “…una pervicace capacità a delinquere… e …una dimestichezza con gli ambienti criminali” tali da rendere inevitabile la massima misura afflittiva della libertà personale.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA


    Torna alla Home


    Salvini: Solo il nucleare può ridurre le bollette energetiche

    Il viceprimo ministro Salvini sostiene che l'energia nucleare costituisce l'unica strategia per diminuire le spese energetiche nel nostro paese. L'energia nucleare: un approccio sicuro e pulito? Nel corso del G7 sui trasporti, Salvini ha difeso l'adozione del nucleare come forma di energia sicura e pulita e unica alternativa per abbattere la...

    Amadeus, lo sfogo di Sabrina Ferilli: “Mi fa schifo che si sputt*** la gente”

    Sabrina Ferilli ha espresso su Instagram la sua disapprovazione riguardo alle speculazioni e ai rumor che gravitano intorno alla questione Amadeus, puntando il dito contro i professionisti coinvolti. Lo ha fatto attraverso un post su Instagram, senza peli sulla lingua. Il pubblico in attesa di notizie sul futuro di Amadeus Immagini...

    Suviana: scatola nera e perizie per capire la strage

    Bologna - Potrebbero essere i dati registrati dal sistema Scada, una sorta di "scatola nera" delle centrali idroelettriche, a fornire alcuni degli elementi chiave per chiarire le cause della tragedia di Suviana. L'esplosione di martedì ha causato la morte di sette tecnici durante lavori di collaudo. Il sistema Scada, come...

    Padre Maurizio Patriciello: “Anche io ho avuto un tumore”

    E' da brividi il racconto di Padre Maurizio Patriciello. Lui che è uno degli artefici delle tante battaglie contro Terra dei Fuochi e in difesa dei più deboli e degli ultimi spiega in un post su facebook che anche lui si è ammalato di cancro. "Alla fine del primo anno...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE