Napoli, sequestrato un immobile abusivo in via Manzoni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il personale dell’Unità Operativa Chiaia della polizia locale ha sottoposto a sequestro un locale di 70 mq, edificato recentemente nel quartiere Posillipo.

Gli agenti, in seguito ad una serie indagini che hanno coinvolto anche gli uffici del Condono, hanno scoperto che in via Manzoni, zona sottoposta a rigidi vincoli paesaggistici nonché area di interesse archeologica ai sensi art. 58 P.R.G. del 2004, il proprietario di un terreno aveva fatto realizzare opere edili in assenza di permesso di costruire consistenti in un manufatto in cemento, affacciato direttamente sul Golfo di Pozzuoli, adibito a salone e cucina.

Sempre gli agenti dell’Unità Operativa Chiaia, nel dar seguito ad un esposto che segnalava il continuo sversamento di rifiuti speciali, hanno sorpreso in via Carducci, all’altezza del Liceo Umberto, un soggetto intento a depositare materiali da risulta di lavorazione edile.

    Al responsabile, titolare di una ditta del settore edile, sono state contestate le violazioni commesse ai sensi delle leggi e dei regolamenti relativi alla gestione dei rifiuti.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE