Osimhen show, il Napoli fa la storia: è ai quarti di Champions!

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Napoli fa la storia: è ai quarti di finale di Champions League, traguardo che non aveva mai raggiunto prima d’ora. Al Maradona altra gara senza storia contro l’Eintracht Francoforte, come all’andata: finisce 3-0 (5-0 complessivo).

PUBBLICITA

Kim e Meret ok dal 1′, c’è Politano con Osimhen e Kvara

Le scelte di Spalletti: Meret torna in porta dopo il problema al polso, lo stesso fa Kim che ha recuperato e parte dal 1′ al fianco di Rrahmani. Rientro anche per Mario Rui, squalificato in campionato, con Di Lorenzo sull’altra fascia. Anguissa, Lobotka e Zielinski i tre soliti a centrocampo. Politano al fianco di Osimhen e Kvaratskhelia.

Due assenze pesanti per Glasner: Kolo Muani (espulso all’andata) e Lindstrom. E’ dunque 4-2-3-1 con Trapp tra i pali, Tuta e Ndicka centrali, Buta e Lenz i terzini. A centrocampo il duo composto da Rode e Sow. Gotze è il trequartista centrale con Knauff e Kamada larghi alle spalle dell’unica punta Borré.

    Due occasioni per Kvara, nel recupero la sblocca Osimhen

    Il Napoli parte forte: dopo appena 1′ è Politano a impensierire subito Trapp, costretto ad una respinta su un rasoterra dal limite dell’area. Ma l’Eintracht c’è e si fa vedere in avanti: al 10′ Borré la gira di testa su sviluppo di corner ma non trova nessuno sul secondo palo e la palla che scorre di poco a lato.

    Di Kvaratskhelia le occasioni migliori nel prosieguo del primo tempo: il georgiano al 19′ riceve da Zielinski ed entra in area, è bravo Ndicka a portarlo sull’esterno ed è poi Trapp a parare. Al 43′ la situazione si ripete: è ancora il polacco a imbucare per il 77, per la seconda volta Trapp respinge in calcio d’angolo in uscita bassa.

    Il gol che stappa la serata è solo rimandato: lo segna il solito Osimhen in pieno recupero. Tutto parte da un gran recupero di Lobotka, che trova un filtrante sulla fascia per Politano. Cross preciso per Victor e stacco di testa con parabola lenta ma angolata che batte Trapp per l’1-0, risultato sul quale si va a riposo.

    Osimhen fa doppietta e la chiude, Zielinski su rigore cala il tris

    Bastano 8′ dall’inizio della ripresa a Osimhen per fare doppietta e chiuderla. Kvaratskhelia apre per Politano, si sovrappone Di Lorenzo che con un cross forte e teso pesca il nigeriano, che a porta sguarnita deve solo appoggiare in rete il 2-0. Victor cade male e accusa un dolore al polso, tornerà in campo con una fasciatura.

    Il tris arriva una decina di minuti più tardi: batti e ribatti in area, alla fine il pallone lo trova Zielinski che stoppa, si gira e viene agganciato da Sow. Calcio di rigore, dal dischetto va proprio il polacco: tiro leggermente centrale, Trapp si tuffa dal lato giusto ma non riesce con i piedi a deviare ed è dunque 3-0.

    Gara in ghiaccio: la restante mezz’ora serve solo per far scorrere il tempo. Spalletti fa riposare Kim, Osimhen e Kvaratskhelia e concede spazio a Elmas, Simeone e Juan Jesus, ma anche a Ndombele. Lozano dà invece il cambio a Politano. Il risultato non cambia: finisce 3-0 per il Napoli.

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui





    Il 18 febbraio presso lo Slash+ di Napoli si svolgerà la tappa campana della terza edizione de IVISIONATICI MUSIC FESTIVAL, contest nazionale e sociale per artisti emergenti. L'evento è organizzato dall'associazione culturale IVISIONATICI, con il patrocinio del Nuovo IMAIE e la media partnership di Rai...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    Napoli-Barcellona, corse extra metropolitana dopo la partita

    Dopo la partita di calcio Napoli-Barcellona, sono previste corse straordinarie della Linea 2 della metropolitana. Il match di andata degli ottavi di finale di Champions League tra Napoli e Barcellona si terrà domani mercoledì 21 febbraio alle ore 21 allo stadio Diego Armando Maradona. In seguito all'accordo tra Trenitalia, Regione Campania e Comune di Napoli, sono state programmate 7 corse...