Mo’ è l’esordio discografico della stoner rock band napoletana Megaride

SULLO STESSO ARGOMENTO

Mo’ è una delle parole più usate e conosciute della lingua napoletana. Si potrebbe semplificare traducendola con «ora», «adesso», ma non servirebbe perché per quanto siano corretti entrambi gli usi non riescono a trasmettere la stessa velocità e fuggevolezza che trasmette questa piccola parolina di due lettere.

Forse, allora, la descrizione più corretta sarebbe «in questo momento» anche perché così si giustificherebbe il troncamento, ma ancora non è abbastanza. Mo’ svanisce subito e riassume magnificamente il concetto della brevità intrinseca della vita e del tempo che passa.

“Per questo abbiamo scelto questa parola come titolo del nostro disco che si propone come un insieme di Mo(‘)menti intensi e devastanti, ma pur sempre labili e passeggeri. Magari qualcuno ci resterà dentro più a lungo di altri, ma alla fine anche quello passerà. Questa è la nostra celebrazione della vita come un viaggio pieno di attimi ed emozioni che ci accompagnano fino alla consapevolizzazione della fugacità del tempo e di quanto ogni giorno sia prezioso.”, Megàride.

    BIOGRAFIA

    Megaride (Pron. Megàride) è una band Stoner Rock di Napoli. Il gruppo nasce dall’incontenibile volontà dei suoi quattro fondatori di mescolare le loro innumerevoli influenze Stoner, Grunge e Doom con la potenza evocativa della lingua napoletana, conferendo così una personalità dirompente alle canzoni della band, in cui ritmiche incalzanti, distorsioni selvagge e testi graffianti danno vita ad un rabbioso urlo che difficilmente gli impianti audio riescono a contenere. Il nome scelto dal gruppo deriva dall’isolotto di Megàride nel golfo di Napoli su cui è costruito il Castel dell’Ovo, una sorta di omaggio alla propria terra così da poterla portare con sé in questo viaggio chiamato musica. I Megàride sono Alessio, Daniele, Roberto e Gianmarco.

    Il Gruppo nasce nel 2016 e fin da subito comincia a lavorare su brani inediti e a macinare ore di live nel territorio campano.
    Nel 2018 viene rilasciato “VUOTO”, il primo EP interamente autoprodotto. Registrato presso il Vessel Recording Studio di San Nicola La Strada (CE), mixato da Stefano Saggiomo e Nicola Tranquillo, masterizzato da Tommaso Bianchi. Il lavoro contiene 3 brani tra cui il singolo “4MURA”.

    Nel settembre 2019 viene rilasciato un nuovo singolo: “IMMOBILE”, registrato sempre presso il Vessel, mixato da Stefano Saggiomo e Nicola Tranquillo, masterizzato da Giovanni Versari.

    A gennaio 2020, poco prima della pandemia, il gruppo mette in cantiere la produzione di altri 4 singoli con l’intento di estrapolare la parte più pura e autentica del proprio suono. Decide quindi di registrare il tutto da sé nel proprio studio. Le riprese vengono successivamente affidate a Stefano Saggiomo per il mix e Giovanni Versari per il Mastering.
    Questo lavoro dà alla luce: “Mangiafuoco, Magnum, Satellite e Bassoventre” pubblicati successivamente tra l’autunno 2020 e l’inverno 2021. Il 10 febbraio 2023 pubblicano “A piedi nudi”, primo singolo estratto dall’album “Mo’”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Operazione Fiume Sicuro: 550mila euro di sanzioni in un mese ad Avellino

    Avellino. I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno concluso con successo la campagna "Fiume Sicuro", svoltasi nel mese di aprile. In un periodo di soli 30 giorni, sono stati effettuati 64 controlli, rilevando 14 illeciti penali e 14 illeciti amministrativi, per un totale di sanzioni pari a 549.365 euro. Le...

    Terremoto Campi Flegrei, Manfredi: “La paura non diventi panico, niente allarmismi”

    "Dobbiamo in tutti i modi evitare che la normale paura, una paura assolutamente comprensibile, una preoccupazione concreta e reale, si trasformi in panico. Per far questo dobbiamo necessariamente informare i cittadini, e noi cerchiamo di farlo nella maniera più ampia possibile. Dobbiamo tutti insieme essere capaci di fare una comunicazione...

    CRONACA NAPOLI